Pasqua in Liguria? Ecco cosa fare e dove andare per le vacanze

di Selene Scinicariello

Vuoi approfittare di questi giorni di ferie per trascorrere la Pasqua in Liguria? Ottima scelta: si tratta sicuramente di un bel periodo per andare alla scoperta della nostra regione!

Tra sagre, eventi, pranzi in agriturismo e gite nel verde o al mare, le cose da fare tra Pasqua e Pasquetta in Liguria sono tantissime e di seguito ti lasceremo i nostri consigli per goderti queste giornate al meglio.

 

Le più affascinanti tradizioni pasquali liguri

 

La Pasqua in Liguria è un periodo ricco di tradizioni secolari in cui spiritualità e legame con il territorio si intrecciano tra loro.

Si tratta di un momento di riflessione spirituale, ma anche di un’occasione importante per riunirsi e fare festa.

In questo periodo, infatti, ogni più piccola località diventa teatro di manifestazioni che variano da processioni solenni a rievocazioni storiche, fino a feste e sagre divertenti durante le quali è possibile assaggiare specialità locali di ogni tipo.

Qui di seguito abbiamo deciso di iniziare a parlare di quegli eventi e di quei riti tradizionali più affascinanti a cui ti consigliamo di assistere durante le tue vacanze pasquali in Liguria.

 

  • I Sepolcri e i Cartelami a Genova. La tradizione tipica genovese è la visita ai “sepolcri”, gli altari delle chiese che vengono decorati in maniera unica e splendida. In questo periodo, inoltre, vengono esposti anche i “cartelami”, dei pannelli di cartone dipinti che raffigurano scene della Passione.

 

  • La Settimana Santa a Masone. Tra i rituali più antichi della Liguria ci sono quelli organizzati dall’Arciconfraternita Natività di Maria Santissima e San Carlo di Masone. Le celebrazioni comprendono la Via Crucis, la Processione del Cristo Morto e la Visita al Cristo Deposto.

 

  • La Processione del Venerdì Santo a Savona. Una processione molto suggestiva che affonda le proprie radici al 1200. Si tieni ogni due anni.

 

  • La Settimana Santa di Ceriana. Un momento ricco di appuntamenti e riti che coinvolgono l’intero paese. Da non perdere la tradizionale Cena del Signore del Giovedì e la Processione del Venerdì Santo.

 

  • Dita e prucesciùn du Signù Mòrtu a Laigueglia. Il Venerdì Santo potrai ammirare la processione del Signore Morto con la sua tradizione unica della “Dita“, un’asta che serve a portare i “misteri” (i simboli) della Passione.

 

  • Il Cristo tra gli ulivi a Zuccarello. La sera del Venerdì Santo si anima con la tradizionale processione che attraversa l’antico borgo e arriva fino alle alture dove si trova il Cristo Crocifisso esposto tra gli ulivi. La cerimonia culmina con la deposizione del Cristo e la sua venerazione in chiesa.

 

Dove andare a Pasqua in Liguria: le mete da non perdere

 

Dopo averti raccontato alcune delle più particolari tradizioni pasquali liguri, passiamo a qualche consiglio di viaggio più specifico.

Questo periodo, infatti, è un’ottima occasione per scoprire le bellezze della nostra regione dalla costa all’entroterra!

Di seguito ti suggeriamo alcune mete da prendere in considerazione:

 

1 – Genova

 

acquario e biosfera, copertina del post con consigli su come arrivare all'acquario di genova

Porto Antico di Genova.

 

Il capoluogo ligure è la città in cui viviamo, ma non siamo di parte quando diciamo che questa è davvero la destinazione perfetta per trascorrere un paio di giorni in occasione delle vacanze pasquali.

Non solo avrai l’opportunità di visitare le chiese più antiche del centro storico per ammirarne i “sepolcri” di cui abbiamo parlato qualche riga più su, ma potrai approfittare dei giorni di ferie per scoprire le attrazioni della città, assaggiare l’ottima e famosissima focaccia e, se il tempo lo permette, per raggiungere il quartiere di Genova Nervi nel giorno di Pasquetta e fare un picnic all’interno dei magnifici Parchi omonimi.

Se deciderai di visitare Genova, ecco 3 cose da fare e vedere assolutamente (aperte anche a Pasqua!):

 

 

 

 

Per approfondire e organizzare davvero al meglio il tuo soggiorno in città, curiosa nella sezione del blog interamente dedicata a Genova: abbiamo preparato tantissime guide, itinerari, consigli gastronomici e tanto altro per aiutarti a conoscere la città in cui viviamo!

Se cerchi un posto da raggiungere per trascorrere la Pasquetta, scopri le aree picnic e la aree attrezzate con barbecue a Genova e dintorni!

 

🏨 Dove dormire a Genova → Personalmente ti suggeriamo il Best Western Plus City Hotel che si trova in ottima posizione.

 

CERCA ALTRI HOTEL A GENOVA PER IL TUO SOGGIORNO!

 

Per approfondire, leggi la nostra guida completa dedicata a dove alloggiare nel capoluogo ligure.

 

2 – Santo Stefano d’Aveto e dintorni

 

mucche sul lago di giacopiane

Mucche sul Lago di Giacopiane in Val d’Aveto.

 

Se vuoi allontanarti dai soliti itinerari turistici e ami la natura, allora devi raggiungere Santo Stefano d’Aveto.

Immerso nelle verdi valli dell’entroterra, questo piccolo comune non sembra neanche trovarsi in Liguria e ti catapulterà in un paesaggio montano a pochi chilometri da Genova dove regnano calma e tranquillità.

Nel centro cittadino e nei dintorni ti consigliamo di:

 

  • Goderti passeggiate ed escursioni all’aria aperta: la zona offre tantissimi sentieri adatti a ogni tipo di allenamento.

 

 

  • Assaggiare la gastronomia locale tra cui spiccano specialità come i formaggi del Caseificio Val d’Aveto e i piatti a base di funghi.

 

🍽 Dove mangiare a Santo Stefano d’Aveto → Prova il Ristorante dei Fieschi per assaggiare i piatti tipici del posto!

 

QUI PUOI TROVARE I MIGLIORI HOTEL A SANTO STEFANO D’AVETO E DINTORNI!

 

3 – I borghi della riviera di Levante

 

bonassola, una delle mete dove andare a pasqua in liguria

Bonassola.

 

Passeggiate a picco sul mare, spiagge dove rilassarsi godendo del tepore dei raggi di sole primaverili e ottimi ristoranti dove gustare piatti a base di pesce fresco e non solo… questo angolo di Liguria non ti deluderà di certo!

Lasciando da parte le Cinque Terre che in questo periodo vengono letteralmente prese d’assalto, personalmente ti invitiamo a raggiungere:

 

  • Framura, uno dei borghi più belli d’Italia e una vera e propria perla incastonata tra mare e monti. Goditi un pranzo a L’Agave, uno dei migliori ristoranti sul mare in Liguria, per concerti l’esperienza di scoprire i sapori del territorio ammirando uno dei panorami più incredibili della nostra regione!

 

  • Bonassola, un minuscolo e silenziosissimo centro caratterizzato da una bella spiaggia.

 

  • Levanto, conosciuta come “la porta delle Cinque Terre”, è la località più grande e servita della zona. Ti consigliamo di percorrere la passeggiata ciclopedonale che collega il centro con quello di Bonassola: è uno spettacolo che lascia a bocca aperta! Noi lo abbiamo fatto proprio nella giornata di Pasqua di qualche anno fa.

 

CERCA UN BUON HOTEL TRA I BORGHI DELLA RIVIERA LIGURE DI LEVANTE!

 

4 – I borghi della provincia di Savona

 

Scorcio di Finalborgo.

Finalborgo.

 

Anche raggiungendo il ponente ligure troverai magnifici borghi, lunghe passeggiate che si snodano a picco sul mare e scogliere dove sedersi a godere del sole di Primavera.

Qui, inoltre, avrai modo anche di scoprire antichi villaggi medievali caratterizzati da torri e vicoli acciottolati dove il tempo pare essersi fermato e il passato riprendere vita.

Tra le mete più belle ti segnaliamo:

 

  • Varigotti, per sognare una casa dove il mare sembra entrare direttamente dalla finestra.

 

  • Spotorno e la sua bellissima spiaggia di sabbia bianca e fine.

 

 

  • Finale Ligure, con il suo lungomare e il piccolo centro di Finalborgo che riporta letteralmente indietro nel tempo.

 

QUI PUOI CERCARE UN BUON HOTEL NEI DINTORNI!

 

5 – Imperia

 

imperia, una delle cose da vedere a sanremo e dintorni

Imperia.

 

Praticamente sconosciuta al turismo di massa, Imperia, con il suo glorioso passato marinaro, è un’ottima meta dove trascorrere le vacanze pasquali in Liguria lontano dalla folla.

Ti stupirai di quante cose ci siano da vedere e da fare in questa città che, in realtà, è l’unione delle due località di Porto Maurizio e di Oneglia.

Se il primo è praticamente un vero e proprio piccolo borgo in cui si snodano e intrecciano stretti vicoletti, Oneglia è più elegante e si distingue per i suoi magnifici edifici in stile Barocco e Liberty.

Tra le cose da non perdere ti suggeriamo:

 

  • Il Lungomare Amerigo Vespucci, la passeggiata affacciata sul mare che collega i due nuclei urbani di Oneglia e Porto Maurizio.

 

  • Il Museo dell’Olivo dei Fratelli Carli, un museo dedicato alla storia e alla cultura dell’olio d’oliva, una tappa imperdibile per conoscere uno dei più importanti prodotti tipici della regione.

 

 

🍷 Nei dintorni di Imperia si trovano alcune delle migliori cantine della Liguria, curiosa tra quelle selezionate da Winedering e prenota la tua visita con degustazione!

 

PRENOTA IL TUO HOTEL A IMPERIA PER UNA VACANZA FUORI DAI SOLITI ITINERARI TURISTICI!

 

6 – L’entroterra imperiese

 

Il ponte medioevale di dolceacqua, uno dei borghi liguri da visitare

Ponte medioevale, Dolceacqua.

 

Lasciandoti alle spalle la città, un’altra zona della Liguria che ti invitiamo a scoprire durante il periodo pasquale è l’entroterra imperiese.

Qui, tra borghi storici su cui alleggiano antiche leggende e una natura incontaminata che domina il paesaggio, potrai riscoprire il piacere di un territorio ancora davvero autentico caratterizzato da una tradizione gastronomica che ti farà leccare i baffi!

Durante il tuo soggiorno in zona, allora, non dimenticare di assaggiare il coniglio alla ligure e di accompagnarlo con un bicchiere di Rossese di Dolceacqua o uno di Ormeasco di Pornassio, né di assaggiare una fetta di fugasun (una delle focacce liguri meno conosciute) sorseggiando un calice di Riviera Ligure di Ponente Pigato.

Tra le mete da scoprire da queste parti ti invitiamo a raggiungere:

 

 

  • Triora, il famoso paese delle streghe!

 

 

  • Seborga, il borgo che si è proclamato Principato e di cui, probabilmente, non avevi mai sentito parlare.

 

  • Bussana Vecchia, un villaggio abbandonato che è rinato grazie alla presenza di artisti arrivati da tutto il mondo.

 

Per approfondire ti consigliamo di leggere il nostro articolo dedicato ai borghi liguri da visitare nella Riviera di Ponente.

 

🍷 Sei sei un amante dei vini, non dimenticare di fare un passo presso l’Enoteca Regionale Liguria a Dolceacqua per acquistare almeno una bottiglia di Dolceacqua DOC!

 

CERCA IL TUO HOTEL TRA I BORGHI DI CUI TI ABBIAMO PARLATO!

 

7 – Ventimiglia e i suoi dintorni

 

Spiaggia dei Balzi Rossi.

Spiaggia dei Balzi Rossi.

 

Ventimiglia, al confine con la Francia, è il punto di partenza per esplorare non solo la Liguria ma anche la Costa Azzurra.

Anche questa zona è meno conosciuta rispetto ad altre della nostra regione, ma vedrai quante cose da fare e da vedere ci sono!

 

  • I Giardini Hanbury, un luogo meraviglioso dove goderti una passeggiata tra piante esotiche e vista mare.

 

 

  • Gita a Mentone e a Montecarlo, per un’esperienza internazionale.

 

PRENOTA UN HOTEL A VENTIMIGLIA!

 

Pasqua al mare in Liguria: consigli e località

 

dove andare al mare a sestri levante: baia del silenzio

Baia del Silenzio.

 

Ok, diciamolo, trascorrere Pasqua in Liguria significa per molti che vengono da fuori regione l’opportunità di godersi le prime giornate di sole primaverile al mare.

Se anche tu sei tra coloro che desiderano trascorrere qualche giorno tra spiagge e panorami sull’orizzonte respirando a pieni polmoni il profumo della salsedine, allora i consigli che seguono sono perfetti per te!

Innanzitutto ci teniamo a darti qualche dritta e un paio di suggerimenti pratici affinché tu possa davvero vivere una bella esperienza nella nostra regione.

Tieni a mente, allora, che:

 

  • È importante verificare sempre le previsioni meteo. La primavera, infatti, può essere parecchio capricciosa e sarebbe un peccato arrivare al mare in un giorno di pioggia o magari di freddo e nuvole… diciamo che potresti sfruttare il tuo tempo per fare altro!

 

  • Ti conviene scegliere località facilmente raggiungibili in treno per evitare il problema del parcheggio che, soprattutto in periodi affollati come la Pasqua, può diventare un bel problema e… una grande fonte di stress (per non dire altro!).

 

  • È meglio evitare i borghi delle Cinque Terre. Sebbene siano davvero affascinanti, durante le festività sono sovraffollati e ciò non ti permetterà di goderti al meglio l’esperienza. Scegli un altro momento per tornare da queste parti e non te ne pentirai!

 

  • Se fai un picnic in spiaggia devi raccogliere la spazzatura! Mantenere pulite le nostre splendide spiagge è responsabilità di tutti.

 

  • Se viaggi con un amico a quattro zampe ti conviene verificare le ordinanze comunali per il suo ingresso in spiaggia. Generalmente la maggior parte delle spiagge liguri accolgono i cagnolini fino a fine aprile, ma è sempre bene informarsi per evitare brutte sorprese… e per rispondere con tono in caso qualcuno ti dicesse che devi allontanarti (a noi è successo spesso!).

 

A questo punto, allora, ecco quali sono le località che ti suggeriamo di raggiungere per la tua Pasqua al mare in Liguria:

 

  • Chiavari. Non solo offre una spiaggia ampia e accogliente, ma il suo centro storico è un piccolo gioiello poco conosciuto tutto da esplorare, pieno di botteghe e locali dove gustare l’autentica cucina ligure.

 

  • Sestri Levante. Con la sua famosa Baia del Silenzio, Sestri Levante è il posto ideale per chi cerca tranquillità e paesaggi da cartolina. Sicuramente è una destinazione molto conosciuta, ma è molto meno affollata delle vicine Cinque Terre.

 

  • Cogoleto. Una località non lontana da Genova perfetta anche per le famiglie. Le spiagge qui sono ampie, meno affollate in questo periodo e, in più, nelle vicinanze si trova il bellissimo borgo di Arenzano con il suo Parco Comunale dove vivono pavoni, oche, conigli e tartarughe.

 

  • Varazze. Famosa per il suo lungomare Europa, questa meta è la preferita di surfisti e amanti degli sport acquatici, ma è perfetta anche per chi cerca semplicemente un bel posto per prendere il sole. Bellissima la passeggiata sulla ciclopedonale che la collega a Cogoleto.

 

  • Celle Ligure. Un piccolo borgo color pastello dove troverai una bella spiaggia e una tranquilla passeggiata lungomare. Se sei in cerca di relax, questo posto è l’ideale.

 

  • Ospedaletti. Un altro angolo di quiete lontano dai circuiti turistici più battuti.

 

  • Bordighera. La sua passeggiata a mare, le palme e i giardini botanici ne fanno una meta perfetta per chi cerca non solo mare, ma anche ispirazione e contatto con la natura. Nei dintorni potrai raggiungere facilmente anche i borghi dell’entroterra di cui ti abbiamo parlato qualche riga più sopra.

 

Forse potrebbe interessarti anche:

 

Gite nel verde da fare a Pasqua in Liguria

 

cascina miera nel parco dell'adelasia

Cascina Miera, Parco dell’Adelasia.

 

La Pasqua in Liguria non può essere solo mare: questo è anche il momento perfetto per immergersi nel verde e scoprire il volto alternativo di una regione che sembra ancora fare molta fatica ad allontanarsi dallo stereotipo che la accomuna solo alle spiagge e ai borghi della riviera.

Grazie alle temperature miti, questo è il periodo perfetto per esplorare i suoi numerosi parchi naturali, i laghi e i sentieri di montagna.

Scegliere di avventurarsi nell’entroterra è l’alternativa migliore per evitare le folle dei giorni di festa scoprendo un lato che probabilmente non avresti mai immaginato della nostra Liguria… e poi diciamolo, ma quanti posti esistono al mondo dove puoi passeggiare nei boschi intravedendo il mare tra gli alberi?!

Dal capoluogo regionale, all’entroterra, ecco alcune mete e idee per una passeggiata nel verde:

 

  • Sentiero dell’Acquedotto Storico di Genova. Un bellissimo percorso in uno dei quartieri periferici della città che si snoda lungo l’antico acquedotto che un tempo approvvigionava la città di Genova. Un’escursione che combina fascino storico e bellezze naturali a poca distanza dal centro!

 

  • Parco delle Mura di Genova. Un’oasi verde alle spalle della città, questo parco offre una serie di percorsi di diversa lunghezza e difficoltà. È il luogo ideale per un’escursione o per un picnic. Da non perdere la facile escursione lungo il “Sentiero delle Farfalle”.

 

  • Parco del Beigua. Riconosciuto come Geoparco UNESCO, questo è un vero paradiso per gli amanti della natura e del trekking. Raggiungi il Rifugio Pratorotondo e da lì incamminati lungo uno dei tanti sentieri ben segnalati nei dintorni.

 

  • Parco dell’Antola. Con le sue cime che raggiungono quasi i 1600 metri, il Parco dell’Antola è perfetto per escursionisti di tutti i livelli. Il panorama sul mare in lontananza lascia senza parole! Tra i sentieri più belli ti suggeriamo quello che parte da Casa del Romano.

 

  • Lago di Giacopiane. Un’oasi di tranquillità dove passeggiare lentamente seguendo il sentiero ad anello che costeggia il lago. Qui troverai numerose aree picnic attrezzate. Probabilmente il giorno di Pasquetta sarà più affollato, ma è comunque un bellissimo posto.

 

  • Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra-Vara. Un’area poco conosciuta che si trova in provincia di La Spezia e che si estende dal mare alle montagne con numerosi sentieri per il trekking.

 

  • Riserva Naturale Regionale dell’Adelasia. Questo paradiso naturale incontaminato si trova nell’entroterra di Savona ed è il posto perfetto dove trascorrere una giornata in tranquillità a contatto con la natura.

 

Che tu sia un escursionista esperto o semplicemente desideroso di goderti una passeggiata tranquilla e piacevole in un contesto naturale lontano dalla folla della costa, la Liguria saprà sicuramente accontentarti!

Ricorda di rispettare sempre l’ambiente circostante: porta con te la spazzatura, resta sui sentieri segnalati e segue le regole dei parchi. Solo in questo modo, infatti, potrai contribuire a preservare la bellezza e l’integrità di questi luoghi che, fortunatamente, sono ancora oggi veri e propri paradisi incontaminati.

 

Per approfondire ti invitiamo a leggere le nostre guide dedicate:

 

Dove andare e cosa fare a Pasquetta in Liguria

 

area picnic del curlo ad arenzano

Area picnic del Curlo ad Arenzano.

 

Diciamolo, Pasquetta è il momento ideale per godersi un picnic… quando non piove!

Molte delle destinazioni suggerite nel paragrafo precedente sono sicuramente perfette per trascorrere questa giornata all’insegna del relax e del divertimento, ma se stai cercando il posto ideale per un pranzo all’aria aperta, ecco una selezione dei nostri luoghi preferiti:

 

  • Parchi di Nervi. Situati nel bellissimo quartiere di Nervi a pochi passi dal mare, questi Parchi, con i grandi prati verdi, sono il luogo ideale per un picnic. Ci sarà tanta gente, ma è una buona occasione magari per fare nuove amicizie!

 

 

  • Lago di Giacopiane. Già menzionato precedentemente, il lago di Giacopiane è uno dei nostri luoghi del cuore e una meta perfetta per un picnic pasquale.

 

  • Curlo di Arenzano. Un’area picnic attrezzata con tavoli, panchine e area barbecue situata nei pressi di Arenzano, ideale per famiglie e gruppi di amici.

 

  • Piani di Praglia. Situati  nel comune di Ceranesi, i Piani di Praglia si trovano su un vasto altopiano che offre spazi aperti per godersi un picnic respirando aria fresca e pulita. Il paesaggio è meraviglioso!

 

  • Lago di Osiglia. Un gioiello nascosto e poco conosciuto nell’entroterra savonese. Se cerchi un luogo per un picnic tranquillo e rilassante, lo hai trovato!

 

  • Laghi del Dolmen e area picnic di Roccavignale. Quest’area si trova in provincia di Savona ed è famosa per i suoi laghi e per il dolmen preistorico situato a breve distanza.

 

  • Parco Natura Asinolla. Situato nell’entroterra di Savona, questo parco è un vero e proprio paradiso naturale affacciato sul mare. Al suo interno troverai non solo un’area barbecue e picnic, ma avrai la possibilità di conoscere dei bellissimi asinelli, trascorrere una giornata educativa all’aria aperta grazie alle numerose attività offerte dal parco e partecipare a numerosissimi eventi dedicati a tutta la famiglia. Per poter accedere al Parco Natura è necessario essere tesserati all’a.s.d. Asinolla.

 

  • Oasi Arcola e Parco del Magra. Infine ti consigliamo anche questa oasi naturale situata nelle vicinanze del fiume Magra. Oltre all’aria picnic, qui potrai goderti anche piacevoli passeggiate lungo i numerosi percorsi nel verde che si snodano nei dintorni.

 

Ovunque tu decida di andare, ricorda di lasciare il luogo pulito come lo hai trovato raccogliendo tutti i rifiuti prodotti durante il tuo picnic. Sii sempre educato e preserva la natura!

 

CONSIGLIO PER UN PICNIC PERFETTO!

zaino picnic al lago di giacopianeSe come noi ami organizzare pranzi all’aria aperta, acquista uno zaino picnic: solitamente sono composti da una tasca termica dove riporre il cibo e da una tasca esterna in cui sono conservate posate e bicchieri.

Noi ne abbiamo uno simile a questo Sunflora (quello che vedi in foto è il nostro) e ci troviamo benissimo: è comodo e funzionale!

Leggi tutti i nostri consigli per creare il set da picnic perfetto!

 

Sagre imperdibili a Pasqua e Pasquetta in Liguria

 

Se come noi sei un vero goloso, allora sappi che Pasqua e Pasquetta in Liguria sono il momento perfetto per immergersi nelle tradizioni culinarie locali partecipando a una delle numerose sagre che animano la regione in questo periodo.

Noi siamo dei veri amanti di questo tipo di eventi perché secondo noi sono un’opportunità unica per mescolarsi alla gente del posto e conoscere i sapori più autentici delle varie località. Anche quando siamo in viaggio cerchiamo di scovarle e non ce ne perdiamo una!

In questi giorni di festa praticamente ogni borgo o frazione organizza la sua sagra. Il consiglio è quello di fare qualche ricerca online, ma anche e soprattutto quello di aguzzare la vista mentre guidi per scorgere i cartelloni che solitamente vengono affissi anche nelle località vicine per fare pubblicità all’evento.

Comunque, tra le sagre più famose che generalmente si tengono ogni anno in questo periodo ti segnaliamo:

 

  • La Sagra delle Focaccette di Megli. Si svolge ogni anno a Megli, a Recco, e celebra le famose focaccette fritte ripiene di formaggio tipiche di questa piccola frazione. C’è da fare parecchia coda, ma ne valgono la pena!

 

  • Festival Erba Persa di Sestri Levante. Un bellissimo evento che celebra le erbe spontanee della tradizione culinaria ligure utilizzate in ricette antiche e moderne. Durante la manifestazione potrai partecipare a laboratori, degustazioni, passeggiate, convegni e mostre.

 

  • Mostra Mercato dell’Olio d’Oliva di Moneglia. Una vera e propria celebrazione dell’olio d’oliva, uno dei prodotti simbolo della nostra regione. Qui potrai assaggiare e acquistare olii di produzione locale, ma anche gustare un sacco di prelibatezze tipiche nei vari stand che vengono allestiti per l’occasione.

 

Ricorda di verificare le date e gli orari delle sagre prima di programmare la tua visita perché possono variare ogni anno.

 

Pranzo di Pasqua in agriturismo: gli indirizzi da segnare

 

Un pranzo di Pasqua in agriturismo in Liguria rappresenta l’occasione imperdibile per gustare i sapori più autentici della nostra regione in un contesto tranquillo e familiare scoprendo, magari, angoli meno noti della regione.

Ingredienti freschi e cucina casalinga sono i protagonisti di tutti gli agriturismi che stiamo per consigliarti: vedrai, non rimarrai deluso!

 

SCOPRI QUALI SONO I PIATTI TIPICI PASQUALI LIGURI PER ASSAGGIARLI TUTTI!

 

Ricorda di prenotare con largo anticipo perché durante le festività questi ottimi ristoranti si riempiono molto velocemente.

Ecco gli indirizzi da segnare:

 

  • Agriturismo Il Filo di Paglia, Via S. Nicolò, 11, 19012 Pavareto. Non lontano dalle Cinque Terre, l’agriturismo propone piatti che parlano esclusivamente di tradizione ligure. Gli ingredienti sono di altissima qualità e promettono un’esperienza di gusto indimenticabile che riporta con la mente ai sapori antichi che rischiano di andare perduti. A Il Filo di Paglia è anche possibile soggiornare: VERIFICA LE TARIFFE E LA DISPONIBILITÀ e goditi un soggiorno all’insegna del buon cibo!

 

 

  • Agriturismo Degli Olivi, Loc. Bardellone- Cà Vagate, 19015 Levanto. Questo agriturismo è il posto giusto in cui recarsi per scoprire le Cinque Terre da un altro punto di vista e lontano dai soliti circuiti. Il menù qui varia tutti i giorni e si basa sugli ingredienti freschi di giornata.

 

  • La Bilaia L’Agri Ristorante, Via Privata S. Rocco, 11A, 16033 Lavagna. Situato in posizione panoramica, questo “agriturismo moderno” propone piatti che combinano tradizione e innovazione tutti preparati con ingredienti biologici coltivati sul posto.

 

  • Agriturismo Terra e Cielo, Via Bellavista, 27, 16010 Serra Riccò. Quello che potrai gustare in questo ristorante è un menù che parla di tradizione, tanto quanto di innovazione. Il tocco di una nonna, ma anche l’apporto dei giovani ha dato via a un connubio perfetto di sapori… grazie ovviamente anche ai prodotti di alta qualità utilizzati! Per goderti l’esperienza a 360°, ALLOGGIA IN UNA DELLE CAMERE DELL’AGRITURISMO!

 

Dove dormire a Pasqua in Liguria

 

Sesta Terra, uno dei migliori hotel con spa alle cinque terre. Foto da Booking.com.

La Sesta terra, Foto da Booking.com.

 

Se stai programmando di trascorrere la Pasqua in Liguria, probabilmente dovrai cercare un hotel dove alloggiare.

Di seguito abbiamo deciso di lasciarti qualche consiglio, suggerendoti non semplici hotel, ma veri e propri luoghi dove vivere esperienze indimenticabili che possano rendere il tuo soggiorno unico permettendoti di vivere la nostra regione attraverso prospettive diverse e insolite.

Sia che tu sia alla ricerca di un rifugio romantico, di un angolo di pace in mezzo alla natura o di un tuffo nella storia, ecco alcune opzioni da tenere in considerazione.

 

  • Hotel Relais Al Convento, Vezzano Ligure. Ospitato all’interno in un antico convento nel cuore del grazioso borgo di Vezzano Ligure, questo hotel è perfetto una fuga romantica o una vacanza all’insegna del relax. Qui sarai vicino a molti degli itinerari più turistici della Liguria, ma resterai comunque lontano dalla folla godendoti un ambiente tranquillo e rilassato. Uno dei punti forti del relais è sicuramente la sua bella SPA, ma è anche il fatto di potersi godere la quiete di un piccolo borgo dell’entroterra non è da meno!

 

  • La Sesta Terra, Framura. Situato in una delle località più belle e meno conosciute della Liguria, questo resort offre sistemazioni all’interno di lodge e cottage affacciati sul mare. Si tratta del luogo perfetto se cerchi pace e tranquillità nella natura.

Leggi la nostra guida ai migliori glamping in Liguria!

  • Hotel Helvetia, Sestri Levante. Affacciato sull’incantevole mare di Sestri Levante, tra la Baia del Silenzio e la Baia delle Favole, questo hotel combina l’eleganza di un tempo con tutti i comfort più moderni e con una vista spettacolare. Svegliarsi al mattino e affacciarsi alla finestra ammirando quel panorama è un’esperienza impareggiabile!

 

  • Eight Hotel Paraggi, Paraggi. Questo hotel di lusso è affacciato direttamente sulla famosa spiaggia di Paraggi, vicino a Portofino (è decisamente uno dei migliori hotel sul mare della zona!). Qui potrai vivere una delle esperienze più esclusive di tutta la Liguria. Si tratta del luogo ideale per una grande occasione.

 

  • Hotel Palazzo Grillo, Genova. Nel cuore del centro storico di Genova, questo hotel si trova in un palazzo del XVI secolo recentemente restaurato in maniera tale da combinare storia antica e design moderno. Questo è il luogo perfetto dove alloggiare se vuoi goderti appieno l’emozione dei caruggi di Genova, immergendoti nell’architettura dei palazzi nobiliari di un tempo e se desideri esplorare la città e i suoi numerosi tesori più affascinanti.

 

  • Albergo Diffuso Relais del Maro, Borgomaro. Situato nell’entroterra di Imperia, questa è una delle più belle strutture alberghiere diffuse della Liguria ed è perfetta per chi vuole esplorare la vita di un piccolo borgo ligure, mantenendo comunque alto il livello di comfort.

 

  • L’Adagio, Badalucco. Un affascinante agriturismo circondato dal verde dove troverai camere accoglienti, una piccola, ma completa SPA e una piscina perfetta per rinfrescarsi in estate. Se cerchi un luogo dove scoprire la vita dell’entroterra ligure meno conosciuto, è qui che deve venire. Da non perdere, inoltre, la visita al frantoio dell’azienda!

 

Se tra le soluzioni che ti abbiamo suggerito, non c’è nulla che faccia al caso tuo, curiosa sulla mappa qui sotto per scovare l’hotel migliore a seconda della destinazione ligure che hai scelto per le tue vacanze pasquali.

Ricordati di prenotare con largo anticipo perché in occasione delle festività pasquali la domanda è davvero molto alta.

 



Booking.com


Speriamo che i nostri suggerimenti possano esserti utili.

Hai altri consigli su cosa fare a Pasqua in Liguria o vuoi raccontarci la tua esperienza? Lasciaci un commento!

 

 

 

Nel nostro articolo potrebbero essere presenti link affiliati. Ciò significa che, senza alcun costo aggiuntivo per te, potremmo guadagnare una commissione se decidi di cliccare ed effettuare un acquisto. Questo ci aiuta a mantenere il sito e a continuare a fornirti contenuti di qualità gratuiti. Ti assicuriamo che ogni prodotto o servizio che raccomandiamo è stato selezionato per la sua qualità e pertinenza, al fine di migliorare la tua esperienza in Liguria. Grazie davvero di cuore per il tuo sostegno!

 

Crediti Fotografici: Le immagini non contrassegnate dal logo di Viaggi che mangi e lì dove non espressamente indicato sono state gentilmente fornite dal partner Depositphotos.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Lasciaci un commento