Cane al mare: cosa portare e altri consigli utili

di Selene Scinicariello

In questo articolo troverai i consigli per portare il cane al mare spassandovela insieme senza rischiare spiacevoli inconvenienti che potrebbero mettere in pericolo la salute dell’animale.

Se hai deciso di andare in spiaggia con il tuo amico a quattro zampe durante le vacanze per nuotare insieme e trascorrere una giornata all’insegna del divertimento e del relax, speriamo che queste indicazioni ti siano utili!

Seppur, infatti, andare al mare con il cane è un’esperienza bellissima, è importante prendere tutti gli accorgimenti necessari per salvaguardare il suo benessere.

Noi abbiamo la fortuna di abitare a pochi passi dal mare e Raki, con il caldo, non vede l’ora di andare a fare un bagnetto.

Quelli che ti daremo, allora, sono tutti suggerimenti che si basano sulla nostra personale esperienza.

Ovviamente, per questioni più specifiche, ti suggeriamo di chiedere sempre e comunque il parere del tuo veterinario di fiducia.

 

CURIOSA NELLA SEZIONE VIAGGI CHE… RAKI! PER SCOPRIRE TANTE IDEE PER VIAGGIARE CON IL TUO AMICO A QUATTRO ZAMPE!

 

Portare il cane al mare: cosa sapere prima di farlo

 

cane al mare: raki, jack russell del travel blog viaggi che mangi di selene scinicariello, sugli scogli

Raki sugli scogli dopo il bagnetto.

 

Se hai deciso di andare al mare con il cane, la prima cosa che devi fare è accertarti che il tuo amico possa accedere alla spiaggia.

In Italia e in molti altri Paesi, infatti, la regolamentazione per l’accesso degli animali domestici alle spiagge libere non è sempre chiara e lineare e spesso è definita dalle Regioni se addirittura non dai singoli Comuni.

Per evitare di incorrere in multe (generalmente anche parecchio salate), il suggerimento è quello di informarti in anticipo e attentamente.

Si tratta di una cosa noiosa, lo sappiamo bene, però è sempre meglio che ritrovarsi a dover pagare una sanzione e / o a discutere con qualcuno.

L’alternativa è quella di cercare uno stabilimento privato pet friendly, ma in questo caso i prezzi possono essere anche più alti di un classico lido.

Quello che possiamo dirti, però, è che qui potrai trascorrere una giornata davvero piacevole durante la quale il tuo amico a quattro zampe sarà il vero protagonista.

Gli stabilimenti in questione, infatti, sono sempre più all’avanguardia, mettono a disposizione educatori cinofili, spazi gioco attrezzati con percorsi agility e vere e proprie “piazzole” recintate con ombrelloni e lettini dove tu e il tuo cagnolino potrete rilassarvi in tranquillità.

Ricordati che per andare in spiaggia (anche in quelle private) dovrai portare con te i suoi documenti, il guinzaglio e la museruola. Quest’ultima, comunque, non dovrà essere indossata se non richiesto o previsto dall’ordinanza.

Un’altra cosa da tenere in considerazione è che il sole può fare veramente male ai nostri amici a quattro zampe.

Infatti non solo il caldo può causare i temutissimi colpi di calore, ma i raggi solari possono portare a vere e proprie scottature alla cute del cane (proprio come a noi!) soprattutto in animali a pelo raso.

Il consiglio, allora, è quello di non andare mai al mare con il cane durante le ore centrali della giornata, ma scegliere sempre la mattina o le ore finali del pomeriggio.

Esistono anche delle vere e proprie creme solari per cani: se il tuo cane ha il pelo chiaro e corto, valuta di acquistarne una!

Inoltre ricordati sempre che l’acqua del mare, a causa della presenza del sale, se ingerita in grosse quantità può essere tossica per il cane e può causare disturbi intestinali più o meno gravi. Evita, allora, che possa berla!

Infine ci teniamo a dirti che non è detto che al tuo cane piaccia nuotare o, comunque, non dare per scontato che sia entusiasta di fare il bagno la prima volta che lo porterai al mare.

L’approccio al bagnetto dovrà essere graduale e sicuramente sarà più apprezzato se in compagnia di giochi e divertimento.

Non crediamo sia necessario dirlo, ma dato che qualche volta lo abbiamo visto succedere, lo facciamo lo stesso: non gettare il cane in acqua se non vuole entrarci! Questo servirà solo a traumatizzarlo e non di certo a fargli piacere la nuova esperienza!

 

Cosa portare al mare per il cane

 

Ti abbiamo parlato delle cose principali da sapere prima andare in spiaggia con il tuo amico a quattro zampe. Ora vediamo, invece, cosa portare al mare per il cane.

Abbiamo selezionato per te alcuni degli accessori che, secondo noi, sono indispensabili per trascorrere qualche ora di puro divertimento con il peloso in totale serenità.

 

1 – L’acqua

 

Mai dimenticarsi l’acqua quando si va insieme ai cani al mare!

Con il caldo, infatti, è importantissimo che l’animale si idranti in maniera corretta bevendo acqua fresca e pulita.

Non dimenticarti, allora, la sua ciotolina!

Noi adoriamo le ciotoline ripiegabili che occupano davvero pochissimo spazio, ma sono super comodi anche i dispenser a bottiglietta con ciotolina integrata.

Inoltre l’acqua è fondamentale anche per sciacquare il cane dopo il bagno e ripulirlo dal sale che può causare irritazione alla cute.

Senza parlare, inoltre, dell’importanza di lavare via la sabbia dagli occhietti e dalle mucose per evitare che il nostro amico peloso possa farsi del male!

 

2 – L’ombrellone o una piccola tenda da mare

 

Come dicevamo poco sopra, il sole può essere molto pericoloso per i nostri amici a quattro zampe e per questo motivo è importantissimo garantirgli un posticino all’ombra… anche nelle ore meno calde!

Un ombrellone o una piccola tenda da mare sono l’ideale.

A noi piacciono molto questo ombrellone con ripari laterali oppure questa tenda automatica.

 

3 – Telo mare

 

Il telo mare non è un oggetto solo per noi umani, questo, infatti, sarà super utile anche al tuo amico a quattro zampe per evitare che possa sdraiarsi sulle sabbia o sulle pietra bollenti.

Inoltre, se avrà il suo asciugamano, avrà anche un posto tranquillo dove riposare… insomma, una sorta di sua cuccetta personale!

 

4 – Il salvagente

 

Se il tuo cane è ancora inesperto o se è un po’ titubante, il salvagente potrà aiutarlo ad affrontare il mare con più sicurezza.

Questo strumento, infatti, gli consentirà di nuotare con meno fatica e gli permetterà di stare a galla più facilmente.

Noi lo abbiamo comprato a Raki solo recentemente per andare in canoa, ma lo abbiamo provato anche in spiaggia e dobbiamo dire che nonostante lui sia già di per sé un ottimo nuotatore, il salvagente lo aiuta, lo rende ancor più sicuro e lo fa stancare meno.

Secondo noi è davvero un ottimo acquisto!

Online troverai tantissimi modelli. Noi abbiamo acquistato questo salvagente per cani su Amazon e ci troviamo benissimo.

 

5 – Kit di pronto soccorso

 

Il kit di pronto soccorso può sembrarti un’esagerazione, ma credici, è davvero importante e può aiutarti a risolvere situazioni davvero spiacevoli!

Noi lo abbiamo comprato recentemente per andare a fare trekking con Raki, ma lo portiamo con noi anche in altre situazioni.

Pensa solamente che il tuo amico a quattro zampe potrebbe ferirsi sugli scogli riemergendo dall’acqua o potrebbe rompersi uno sperone giocando sui sassi.

Si tratta di situazioni accidentali che, però, possono causare fastidio se non addirittura dolore al nostro bau… e non sempre la prima clinica veterinario si trova proprio dietro l’angolo!

Con un kit di pronto soccorso a portata di mano potrai iniziare a intervenire prima di raggiungere il vet!

Noi abbiamo questo kit di pronto soccorso per animali domestici composto da oltre 80 pezzi, ma in alternativa ti segnaliamo anche questo kit che comprende anche una fascia specifica per le fratture.

 

6 – Salviette, spazzola e asciugamano

 

Prima di andare via dal mare, dedica qualche minuto alla pulizia del cane per eliminare i residui di salsedine e di sabbia.

Porta con te delle salviette umide per eliminare il sale e poi spazzolalo per bene per togliere quanto più sabbia possibile.

Infine, non dimenticarti di asciugare le orecchie al bau se ha fatto il bagno: le otiti sono davvero una brutta bestia!

 

7 – I giochi

 

portare il cane al mare: raki, jack russell del travel blog viaggi che mangi di selene scinicariello, nuota con il suo gioco

Raki nuota con il suo giochino

 

Ehi, non vorrai mica andare al mare con il cane senza neanche un giochino!

Esistono tantissimi giochi creati appositamente per la spiaggia. A noi, ad esempio, piace proprio averne uno dedicato a questo momento piuttosto che utilizzare quelli che abbiamo a casa e con cui giochiamo di solito.

Ci teniamo a consigliarti di evitare le palline perché il cane per afferrarle potrebbe bere o farsi andare l’acqua di traverso.

Crediamo sia molto meglio scegliere un gioco piatto più facile da prendere, soprattutto per animali di piccola taglia.

Ad esempio, questo frisbee della Trixie è perfetto o anche questo gioco da riporto.

 

Con il cane in spiaggia: consigli utili

 

portare il cane al mare: raki, jack russell del travel blog viaggi che mangi di selene scinicariello, si gode il suo masticativo in spiaggia

Raki si gode il suo masticativo in spiaggia.

 

Ti abbiamo parlato di cosa sapere prima di andare con il cane al mare e di cosa portare con te, ma prima di concludere questo articolo ci teniamo a lasciarti un paio di raccomandazioni.

Andare al mare con il proprio amico a quattro zampe non è proprio come andarci da soli.

Dovrai avere molte più accortezze nei suoi confronti, assicurarti che stia bene e che si senta a suo agio, ma anche avere la gentilezza di non disturbare le altre persone intorno a te.

Cerca un angolino tranquillo ed evita di posizionarti proprio in mezzo ad altre persone che sono lì con il loro amico a quattro zampe, soprattutto se il tuo bau è di quei tipetti che hanno sempre voglia di giocare e cercare l’interazione. Questo perché il tuo cagnolino non si rilasserebbe affatto e rischieresti che la giornata al mare diventi solamente una fortissima fonte di stress!

Se pensi possa essere utile puoi provare a chiedere ai tuoi vicini di ombrellone o asciugamano di far annusare i due animali così che possano conoscersi e tranquillizzarsi. Non permettere, però, al tuo cane di infastidire le persone intorno: anche tu sei in cerca di una giornata di relax, no?

Per farlo rilassare potresti portare con te un masticativo naturale che aiuti a scaricare un po’ di tensione nei momenti di noia. Noi lo facciamo ed è un’abitudine molto utile!

Il corno di cervo, in questo senso, è perfetto, ma Raki adora anche la pelle di testa di manzo!

Infine, se il bau sporca, ricordati di pulire: a nessuno piace l’idea di sedersi su una popò o su una pipì, o no?

Ah, qui trovi una super offerta per i sacchettini della cacca!

 

Dove andare al mare con il cane (in Italia e in Europa)

 

Ora che hai preso nota di cosa serve per andare con il cane al mare, ecco qualche velocissimo suggerimento sulle mete che potresti scegliere per le tue vacanze “pelose”!

 

 

  • La Toscana. In questa regione ci sono numerose spiagge attrezzate per gli amici a quattro zampe e tra queste sicuramente ci teniamo a segnalarti la Dog Beach San Vincenzo.

 

 

  • La Croazia. Le spiagge per i cani sono tantissime soprattutto in zona Istria e Quarnaro. Da non perdere la Monty’s Dog Beach & Bar di Cirquenizza!

 

  • La Costa Azzurra. Una delle mete più pet friendly d’Europa.

 

Speriamo che questi nostri consigli possano esserti utili per trascorrere una bellissima giornata con il cane al mare!

Lasciaci un commento