cascata_Laghi_di_Plitvice

Qualunque sia il periodo in cui si visitano i Laghi di Plitvice, non c’è dubbio, se ne rimane affascinati.

I colori cambiano insieme alla prospettiva. Pochi passi e il blu del lago diventa verde, pochi passi ancora ed è il colore del cielo a riflettersi nell’acqua.

I Laghi di Plitvice sembrano essere dipinti su tela.

Ma andiamo con calma.

Durante il nostro viaggio on the road di chilometri ne abbiamo macinati e per arrivare ai Laghi di Plitvice siamo partiti alle 6.30 del mattino da Postumia, abbiamo percorso 240 chilometri e ci siamo anche presi una botta di “stupidi italiani” alla frontiera slovena per non avergli dato subito entrambi i passaporti.

Ma, nonostante questo, le più di tre ore di macchina, ce le siamo godute.

 

ON THE ROAD FINO AI LAGHI DI PLITVICE

Per arrivare al Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice, dove la natura è magnificamente padrona, si attraversa una parte della Croazia completamente diversa da quella, più conosciuta, sulla costa.

Sul finestrino della macchina, mentre vai, fanno da sfondo per lo più i prati. Infiniti prati gialli e marroni in agosto, interrotti ogni tanto dai campi dei contadini e da qualche piccolo centro di poche decine di case.

A volte, a destare l’attenzione, è il viso di un’anziana e il suo sorriso mentre raccoglie chissà cosa dal suo campo, sorvegliato da un attento spaventapasseri.

Altre volte ad incuriosirci era una famiglia che mangiava sotto un pergolato improvvisato davanti ad una casa ancora segnata dai colpi della guerra.

Poi, qualche chilometro prima di raggiungere l’ingresso del Parco, magicamente il paesaggio è cambiato.

Ci siamo ritrovati in mezzo ad un bosco senza sapere come, primi di una carovana di macchine, quasi tutte italiane, sperando di non aver sbagliato strada!

Ai Laghi di Plitvice ero stata insieme ai miei genitori quando era bambina. Mi ricordavo la bellezza maestosa di questo luogo… ma non mi ricordavo assolutamente la quantità di gente che lo visita!

E proprio la massa di persone ci ha rassicurato sul fatto che non avevamo sbagliato strada…

Ma quando siamo arrivati vicino agli ingressi del Parco stavamo per perdere ogni speranza: le code alle biglietterie erano infinite e i parcheggi erano esauriti.

Girando un po’ per le stradine del paesino vicino, però, siamo riusciti a trovare un parcheggio, per di più gratuito!!

Per arrivare al Parco abbiamo camminato una ventina di minuti su un sentiero in mezzo al bosco: esperienza simpatica all’andata, un po’ meno al ritorno dopo sei ore nel Parco!

Ma siamo stati fortunati e, dopo una mezzoretta di fila per il biglietto, siamo saliti sull’autobus del Parco e abbiamo iniziato la nostra visita.

mappa_Laghi_di_Plitvice_strada_a_piedi
Stradina a piedi dal parcheggio gratuito.

IL PARCO NAZIONALE DEI LAGHI DI PLITVICE

Il Parco occupa una superficie di quasi 33.000 ettari su cui si contano 16 laghi in successione collegati fra loro da una serie di cascate.

La bellezza e la particolarità dei Laghi di Plitvice nascono dal corso di due fiumi, il Fiume Bianco e il Fiume Nero. Questi si congiungono con il Fiume Korana, attraverso, appunto, una serie di cascate originate dalla vegetazione del luogo.

I laghi si formano grazie ai sali calcarei che i due fiumi trasportano con sé e che, con il passare del tempo, si depositano formando delle vere e proprie dighe naturali.

Queste dighe, sempre con il trascorrere del tempo, sono destinate a rompersi, aprendo nuovi sentieri per l’acqua e nuovi suggestivi scenari per i visitatori.

All’interno del Parco è possibile spostarsi a piedi, con la bici, con un trenino (in realtà è una specie di enorme tir / bus) e con un battello.

Esistono sette percorsi consigliati, ognuno adatto ad ogni tipo di visitatore.

Noi abbiamo scelto il percorso H, che in più o meno sei ore, approfittando di trenino e traghetto, ci avrebbe permesso di vedere l’intera area dei Laghi di Plitvice.

percorso_H_Laghi_di_Plitvice
Percorso H, Laghi di Plitvice.

Purtroppo le code di Agosto non ci hanno consentito di arrivare fino alla Grande Cascata (Veliki Slap), ma ci possiamo ritenere, comunque soddisfatti.

Nonostante le code, infatti, siamo riusciti a visitare il Parco quasi per intero.

 

FLORA E FAUNA DEI LAGHI DI PLITVICE

Avanzando spesso davvero molto lentamente a causa delle code, rimanendo anche fermi immobili per dei quarti d’ora buoni, siamo riusciti, comunque, a goderci la bellezza di questa natura incredibile.

Le passerelle che attraversano i laghi si inseriscono perfettamente nel paesaggio. Confondendosi tra gli alberi e i cespugli creano un legame con la natura indimenticabile.

Abbiamo scattato alcune bellissime foto, che, però, non rendono effettiva giustizia a questo luogo straordinario.

Nonostante la gente, siamo riusciti ad ascoltare il rumore dell’acqua e a perderci osservando i laghi e suoi abitanti.

Gli specchi d’acqua sono popolati da pesciolini e gamberi di lago. Attorno, però, si possono osservare anche enormi libellule blu e qualche minuscolo e velocissimo topolino!

Siamo riusciti a giocare con dei paperotti intraprendenti che, nonostante i richiami della mamma, continuavano ad essere più interessati all’uomo… e al suo cibo!

I COLORI DEI LAGHI DI PLITVICE

I Laghi di Plitvice sono uno spettacolo della natura.

Ciò che colpisce davvero di questo luogo sono i colori che cambiano in continuazione.

L’acqua dei laghi passa dall’azzurro al verde smeraldo, riflettendo la natura rigogliosa che li circonda o i colori del cielo.

Se penso ai nomi dei fiumi che hanno creato questo paesaggio meraviglioso, il Fiume Bianco e il Fiume Nero, mi viene da pensare che i colori sono già dentro alla natura stessa di questo posto.

Se il bianco e il nero sono spesso considerati acromatici è anche vero che questi sono i risultati del miscuglio di altri colori insieme… e sono proprio questi fiumi che, scorrendo, lasciano a noi la possibilità di vedere i loro veri colori.

Le cascate riflettono i raggi del sole creando giochi di luce incredibili, confondendosi tra i muschi e le rocce.

Anche nelle giornate nuvolose, come quella che abbiamo trovato noi, i colori e la luce non mancheranno di stupirvi.

 

CONSIGLI PER LA VISITA AI LAGHI DI PLITVICE

  • Per la visita al Parco indossate un abbigliamento comodo. Ricordatevi che camminerete per ore. Portatevi sempre dietro una felpa, nel sottobosco, all’ombra, può far freddo.
  • Portate con voi qualcosa da mangiare. I bar nel Parco ci sono, ma oltre i prezzi non sempre concorrenziali, può succedere che abbiate fame prima di raggiungere uno dei punti ristoro, soprattutto durante le code estive!
  • Il percorso H, quello che abbiamo seguito noi, è ottimo per chi vuole vedere il Parco nella sua interezza senza stancarsi troppo.
  • Il parcheggio del parco costa più o meno un euro l’ora, ma prima di lasciarvi la macchina, provate a fare un giro nei dintorni del paesino alle porte del Parco.
  • Dopo la visita non scappate di nuovo sulla costa. Fermatevi e passate una notte da queste parti. Il silenzio della sera e la quantità di stelle che si vedono da qui è uno spettacolo incredibile quasi come quello del Parco.

DOVE DORMIRE NEI DINTORNI DI PLITVICE

Noi ci siamo fermati per una notte nelle stanze di House Ines, un posticino davvero tranquillo, non lontano dal centro di Korenica. Qui, di fronte ad un ruscello, ottimo per mettere al fresco due birre e per un riposo senza eguali, abbiamo conosciuto una coppia di Milano con la quale abbiamo trascorso qualche ora a chiacchierare e, per la prima volta, abbiamo assaggiato la rakija (la grappa tipica dei Balcani), che ci avrebbe accompagnato per tutto il resto del nostro viaggio!

 

INFORMAZIONI E SITI UTILI

Il prezzo del biglietto del Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice varia a seconda delle stagioni e va da un minimo di 55 kune, ad un massimo di 180. Ricordatevi che gli studenti hanno diritto ad un biglietto scontato presentando la tessera universitaria.

Per altre informazioni su prezzi ed orari controllate il sito del Parcohttp://www.np-plitvicka-jezera.hr/en/.

Un altro sito che abbiamo utilizzato per organizzare la parte del nostro viaggio in Croazia è quello dell’Ente Nazionale Croatohttp://croatia.hr/it-IT.

 

Voi siete mai stati a Laghi di Plitvice? Vi sono piaciuti? Aspetto i vostri commenti!

Se avete bisogno di altri consigli non esitate a contattarmi attraverso la pagina CONTATTI e se state per prenotare il vostro prossimo viaggio, ricordatevi che Booking.com, vi rimborsa 15 euro a fine soggiorno se prenotate attraverso il link https://www.booking.com/s/34_6/selene24.

In questo post vi spiego come fare.

 



Booking.com

Rispondi