Viaggiare in treno con il cane: consigli e regole da tenere a mente

di Selene Scinicariello

Viaggiare in treno con il cane è possibile… ed è anche comodo!

Se hai deciso di partire per qualche giorno insieme al tuo amico a quattro zampe o stai organizzando una semplice gita fuori porta in giornata, sappi che in linea di massima questo mezzo di trasporto è decisamente pet friendly.

Per goderti un viaggio tranquillo e sereno basta rispettare alcune semplici regole e prendere un paio di accortezze per il benessere del nostro migliore amico.

Di seguito cercheremo di risolvere i tuoi dubbi e proveremo a lasciarti alcuni semplici consigli per goderti al massimo l’esperienza.

Noi abbiamo abituato Raki fin da piccolissimo ai rumori della stazione e poi a viaggiare in treno.

Adesso, quando capita di voler fare un’escursione senza dover per forza prendere la macchina, lui si mette tranquillo nel suo trasportino e se la dorme fino a destinazione!

 

Leggi anche la nostra guida per soggiornare con il cane in hotel!

 

Ci teniamo a dirti che i consigli che seguono sono frutto della nostra personale esperienza. Per indicazioni specifiche ti rimandiamo ai siti ufficiali delle varie compagnie di trasporto. Per quanto riguarda, invece, il benessere dell’animale ti invitiamo a rivolgerti sempre al tuo veterinario di fiducia per un parere professionale.

 

Si può portare il cane in treno?

 

Iniziamo subito con la risposta alla domanda principale: sì, i cani possono viaggiare in treno (nella maggior parte dei casi).

In Italia i nostri amici a quattro zampe sono sempre i benvenuti a patto che vengano rispettate alcune semplici regole che andremo a spiegare nel dettaglio tra qualche riga.

Anche nel resto d’Europa, generalmente, i cani possono salire sui treni, ma è sempre bene ogni volta verificare accuratamente con le compagnie di trasporto locali per non avere brutte sorprese.

Per i cani guida, invece, non sussistono problemi né limitazioni: questi ultimi, infatti, possono sempre viaggiare a bordo dei treni per accompagnare i loro padroni.

 

Cosa serve per viaggiare in treno con il cane?

 

In linea generale, per salire a bordo di un treno con il cane in Italia è necessario avere con sé il certificato di iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario.

La mancata esibizione di questi documenti può farti rischiare una multa salata e la discesa alla fermata successiva!

Se, invece, viaggi in treno nel resto d’Europa ricordati di portare con te il Passaporto Europeo (recentemente si può tranquillamente fare presso il proprio veterinario di fiducia dopo la vaccinazione antirabbica).

 

Quanto costa viaggiare in treno con un cane?

 

Il costo di un viaggio in treno con il cane è variabile.

Questo, infatti, dipende soprattutto dalle condizioni della compagnia ferroviaria, ma anche dalle dimensioni del peloso.

Nella maggior parte dei casi i cani di piccola taglia (fino a 10 kg) possono viaggiare gratuitamente all’interno del trasportino.

I cani più grandi, invece, hanno bisogno del biglietto il cui costo è variabile, ma comunque inferiore al prezzo del normale titolo di viaggio.

 

trasportino, utile per viaggiare in treno con il cane

 

Viaggiare in treno con il cane in Italia

 

A questo punto andiamo un po’ più nello specifico e vediamo le regole per viaggiare in treno su Trenitalia e Italo.

 

Viaggiare con i cani su Trenitalia: cosa devi sapere

 

Trenitalia accetta cani, gatti e altri animali domestici di piccola taglia gratuitamente nella prima e nella seconda classe di tutte le categorie di treni e nei livelli di servizio Executive, Business, Premium, Standard e sui treni regionali. Il nostro amico peloso, però, dovrà viaggiare all’interno di in un trasportino di dimensioni massime 70x30x50 cm.

I cani più grandi, invece, possono salire a bordo di tutte le categorie di treni nazionali in prima e seconda classe e nei livelli di servizio Executive, Business, Standard (escluso il livello di servizio Premium, l’Area Silenzio, l’Area Meeting e il Salottino) solo se muniti di biglietto. Quest’ultimo ha un costo di 5 euro dalla domenica al venerdì e di solo 1 euro durante il sabato. Ricordati che, in questo caso, Fido dovrà indossare obbligatoriamente museruola e guinzaglio.

Il biglietto per i nostri amici a quattro zampe che viaggiano senza trasportino può essere acquistato online, sull’App o in biglietteria.

Se hai necessità di viaggiare in cuccette, vagoni letto e Cabine Excelsior dovrai riservare l’intero compartimento.

In tutti questi casi dovrai sempre avere con te il certificato d’iscrizione all’anagrafe canina e il libretto sanitario.

Infine, ricordati che nelle carrozze ristorante e bar non è permesso l’accesso agli animali.

Per maggiori informazioni ti consigliamo di visitare il sito ufficiale di Trenitalia.

 

Viaggio in treno su Italo con i cani: cosa devi sapere

 

Anche sui treni Italo i nostri amici a quattro zampe sono i benvenuti.

Se il bau è di taglia piccola e pesa fino a 5 kg può viaggiare gratuitamente all’interno del trasportino.

Se il cane, invece, pesa più di 5 kg il trasportino non è necessario, ma dovrai acquistare il biglietto (il costo è variabile). In questo caso sono obbligatori guinzaglio e museruola.

L’acquisto del biglietto è possibile online in fase di prenotazione, tramite il Contact Center “Pronto Italo” al numero 06 07 08 oppure chiamando Italo Assistenza al numero 89 20 20 fino a due ore prima della partenza.

Per maggiori informazioni ti consigliamo di visitare il sito ufficiale di Italo.

 

Viaggiare in treno con il cane in Europa

 

Se il tuo viaggio in treno sarà all’estero le regole possono cambiare e il nostro consiglio è quello di informarti sui siti ufficiali delle varie compagnie.

Di seguito ti indichiamo alcune regole per i Paesi più dog friendly d’Europa.

 

  • In Francia, sui treni SNFC, i cani di piccola taglia di peso inferiore ai 6 kg possono viaggiare gratuitamente all’interno del trasportino. Se l’amico a quattro zampe è più grande dovrà pagare il biglietto che generalmente equivale al 50% del costo del titolo di viaggio in seconda classe.

 

  • In Svizzera, sui treni FSS, i cani all’interno del trasportino viaggiano gratuitamente, altrimenti dovrai pagare il biglietto.

 

  • Anche in Austria, sui treni ÖBB, i cani di piccola taglia viaggiano gratuitamente nel trasportino, mentre è necessario un titolo di viaggio per i cani più grandi.

 

  • In Germania, sui treni Deutsche Bahn, gli amici pelosi di piccole dimensioni possono viaggiare gratis nel trasportino. Per i cani grandi, su tratte a lunga distanza, è necessario acquistare il biglietto pari al 50% del prezzo intero.

 

  • In Olanda, sui treni NS, i cani piccoli possono viaggiare gratuitamente se tenuti in braccio o nel trasportino, mentre per i cani di grandi dimensioni è possibile acquistare un biglietto giornaliero dal prezzo decisamente conveniente.

 

  • Le stesse condizioni si applicano in Belgio sui treni SNCB.

 

 

  • In Spagna, sui treni Renfe, i cani viaggiano gratis sui treni Cercanias, mentre sulle altre tratte è necessario un biglietto il cui costo è variabile a seconda del treno e delle dimensioni dell’animale.

 

  • In Gran Bretagna, sui treni National Rail, è possibile trasportare i cani gratuitamente sui treni senza limiti di dimensioni.

 

zaino trasportino, utile per viaggiare in treno con il cane

 

Accessori utili per un viaggio in treno con il cane

 

Se hai deciso di fare un viaggio in treno con il tuo amico a quattro zampe, ti suggeriamo di partire preparato.

Qui di seguito abbiamo selezionato quelli che, secondo noi, sono gli accessori indispensabili.

 

  • Il trasportino. Questo accessorio ti permetterà, nella maggior parte dei casi, di portare con te il tuo cagnolino di piccola taglia gratuitamente. Esistono diversi tipi di trasportino che vanno da quelli rigidi a quelli morbidi. Noi abbiamo preferito il secondo perché generalmente è accettato anche sugli aerei. Inoltre abbiamo anche questo comodissimo trasportino fatto a zaino che utilizziamo spesso anche per far riposare Raki durante i trekking o per portarlo nei supermercati e nei musei dove i cani possono entrare. Credici: è comodissimo!

 

        

 

  • La museruola. Se il tuo bau non ama il trasportino o la sua taglia non ti consente di utilizzarlo, l’alternativa sarà la museruola. Noi non l’amiamo molto, ma siccome è obbligatoria abbiamo optato per un comoda museruola morbida come questa.

 

 

  • Kit di Pronto Soccorso. Noi teniamo questo kit di pronto soccorso sempre con noi quando viaggiamo con Raki… sinceramente non si sa mai! Puoi farti consigliare dal tuo veterinario per integrarlo con alcuni medicinali specifici necessari o utili al tuo amico a quattro zampe.

 

 

 

   

 

  • Sacchettini per la popò e salviette disinfettanti. I sacchettini bisogna sempre averli dietro… anche in treno! Non si sa mai che a Fido scappi la cacca proprio nel momento meno opportuno. Qui, ad esempio, trovi un’ottima offerta! Un altro consiglio è quello di portare con te sempre delle salviette disinfettanti: queste possono essere davvero utili in caso che, per sbaglio, il tuo amico a quattro zampe dovesse fare pipì o popò nel posto sbagliato.

 

   

 

  • Snack o masticativi naturali. Si tratta di due ottime idee per distrarre il nostro amico a quattro zampe durante i viaggi più lunghi! Un’ottima idea, ad esempio, possono essere questi snack dentali della Lily’s o il corno di cervo che ha una lunghissima durata. Ovviamente cerca di scegliere snack inodore per non infastidire i tuoi compagni di viaggio!

 

Portare il cane in treno: consigli utili per un viaggio tranquillo

 

A questo punto, ormai, ti abbiamo lasciato tutte le informazioni pratiche di cui potresti avere bisogno se hai deciso di fare un viaggio con il cane in treno.

Prima di concludere questo articolo, però, ci teniamo a lasciarti una manciata di consigli che riteniamo davvero utili a rendere questa nuova esperienza il più tranquilla possibile.

Se è sicuramente importante conoscere quali documenti e accessori avere con sé, è altrettanto fondamentale accertarsi che il nostro amico a quattro zampe possa vivere l’avventura in totale serenità e benessere.

Il primo suggerimento che ti diamo è quello di far entrare il tuo bau in contatto con il treno poco alla volta, soprattutto se è un cagnolino un po’ ansioso e insicuro. I rumori della stazione e la moltitudine di gente che si può incontrare in stazione, infatti, possono spaventarlo.

Noi quando Raki era piccolino lo portavamo ogni tanto nei pressi della ferrovia per farlo abituare al fragore del passaggio del treno. I primi viaggi su questo mezzo di trasporto, inoltre, sono sempre stati brevi e solitamente per raggiungere posti piacevoli come un parco dove giocare.

Questo vale anche per il trasportino e la museruola: non costringere mai il tuo peloso a rimanere ore chiuso dentro una gabbietta o a indossare un oggetto che gli impedisce di muoversi liberamente se non lo ha mai fatto in precedenza! Abitualo piano, piano a casa e vedrai che poi non ci saranno problemi. Pensa che Raki adora così tanto il suo trasportino da chiedercelo, a volte, anche a casa quando è troppo stanco.

Quando il cane sarà abituato a tutto ciò, i viaggi in treno saranno piacevoli e tranquilli… anche quelli più lunghi!

Inoltre ricordati di dargli il tempo di sgranchirsi le gambe tra una coincidenza e l’altra e porta sempre con te dell’acqua fresca per mantenerlo idrato.

Una buona idea è quello di far stancare il cagnolino prima di salire sul treno giocando con lui o facendo una bella e lunga passeggiata. In questo modo, infatti, approfitterà del treno per riposarsi.

Porta la sua copertina preferita se pensi possa aiutarlo a rilassarsi e magari anche il giochino che ama di più in caso di momenti di noia.

Se il tuo amico a quattro zampe è come il nostro Raki che ama conoscere chiunque passi, chiedi gentilmente agli altri passeggeri di non considerarlo o, comunque, di non dargli troppe attenzioni: in questo modo il cane non sarà troppo stimolato e sarà più facile che riesca a rilassarsi.

Infine, anche se non è sempre facile, ricorda che se tu sarai calmo e tranquillo, lo sarà anche il tuo bau!

 

Ci auguriamo che questo articolo possa esserti utile per vivere al meglio l’esperienza di viaggiare in treno con il cane!

Lasciaci un commento