5 fantastici itinerari per un giro del Chianti in macchina

di Selene Scinicariello

Hai intenzione di visitare quella che è una delle zone più belle della Toscana e sei alla ricerca di idee e consigli per pianificare il tuo viaggio tra borghi, castelli e cantine? Ecco 5 itinerari per un giro del Chianti in macchina davvero indimenticabile!

 

 

Come arrivare nel Chianti in macchina

 

Abbiamo deciso di scrivere questa guida per visitare il Chianti in macchina, perché l’auto è decisamente il mezzo più comodo per spostarsi lungo il territorio in autonomia visitando con calma e senza fretta tutto ciò che la zona ha da offrire.

Se viaggi direttamente con la tua auto non avrai problemi, ma in caso fossi in visita a Firenze o in un’altra città toscana senza un mezzo, potrai tranquillamente noleggiare una macchina nella tua località di partenza e iniziare con l’esplorazione di quella che è senza dubbio una delle zone vitivinicole più famose d’Italia.

Personalmente ti consigliamo di cercare e prenotare l’auto in anticipo online per pianificare il viaggio al meglio, scegliere il modello preferito e riflettere sulla migliore polizza da includere.

Una volta risolto il fattore auto, sappi che raggiungere l’area del Chianti è semplicissimo.

In generale, da tutto il territorio nazionale, potrai guidare lungo la A1 e prendere l’uscita Firenze – Impruneta e poi imboccare la Superstrada Firenze-Siena.

Le altre direttrici da Firenze sono la SR 222 (detta Chiantigiana) e la SS 2 Cassia.

 

→ Abbiamo scritto una guida su come risparmiare sui viaggi in auto, non perdertela!

 

Se non disponi di una tua auto, esiste ancora un’ulteriore alternativa rispetto al noleggiarne una autonomamente. Si tratta della possibilità di prendere parte a un tour organizzato in auto d’epoca.

Immagina di guidare tra le colline del Chianti a bordo di una Fiat 500 e aver la possibilità non solo di essere accompagnato dal commento di una guida professionista, ma di avere già pianificata una tappa rifocillante dove poter degustare alcuni vini accompagnati da formaggi e salumi toscani… non è proprio un’ottima combinazione?

Noi personalmente ti segnaliamo questo tour di degustazione di vini al tramonto organizzato dal 500 Touring Club di Firenze, ma ce ne sono anche tanti altri. Prova a curiosare qui sotto!

 

Powered by GetYourGuide


Se per caso partissi da Siena, invece, valuta questo 500 Vintage Tour tra le strade del Chianti.

 

Quando organizzare un tour del Chianti in auto

 

strade da percorrere durante un giro del chianti in macchina

Strada nel Chianti.

 

La scelta del periodo migliore per esplorare il Chianti dipende sicuramente da ciò che hai in mente di fare durante il viaggio ed è, quindi, molto soggettiva.

Tuttavia ci sentiamo di suggerirti la primavera e l’autunno come stagioni ideali.

Noi siamo stati in zona quasi sempre in questi due periodi e li abbiamo trovati perfetti sia per quanto riguarda il meteo, sia per quanto riguarda l’affollamento che è decisamente minore rispetto all’estate.

Da marzo a maggio, ad esempio, il Chianti si risveglia con il tepore del sole, i campi si tingono di verde e le vigne iniziano a mostrare i loro primi germogli. È il momento ideale per godersi la natura in rinascita, le temperature sono piacevoli e le sagre animano i fine settimana di praticamente ogni piccolo centro.

L’autunno, invece, offre uno spettacolo indimenticabile: quando le vigne si colorano di tonalità che vanno dal giallo all’arancione al rosso, i paesaggi lasciano senza fiato. Questa, inoltre, è la stagione della vendemmia, un momento perfetto per partecipare a festival, eventi e degustazioni alla scoperta dei vini locali.

Entrambe le stagioni offrono un contesto di tranquillità e vantano un clima mite, ideale per fare lunghe passeggiate tra i borghi e le vigne e per esplorare la regione in auto senza l’incombenza del caldo estivo o del freddo invernale.

 

SCOPRI QUALI SONO GLI ACCESSORI AUTO INDISPENSABILI PER UN LUNGO VIAGGIO!

 

Itinerario 1 – Giro del Chianti in un giorno

Distanza totale: circa 90 km. Tempo di percorrenza senza soste: circa 2 ore.


L’itinerario di un giorno nel Chianti che stiamo per suggerirti è stato testato da noi quindi possiamo garantirti che sia realmente fattibile. Si tratta di un tour perfetto se parti da Firenze e vuoi fare rientro in città più o meno all’ora del tramonto.

Il percorso che abbiamo scelto abbraccia alcuni dei borghi più belli della zona che, siccome sono tutti caratterizzati da dimensioni contenute, ti permetteranno di goderti una visita piacevole e non frettolosa.

Uno degli aspetti più belli dell’itinerario è sicuramente la strada stessa: il paesaggio collinare, tra  vigne, oliveti e filari di cipressi, ti inviterà più volte a fermarti per scattare fotografie o semplicemente per contemplare il paesaggio!

Con le lunghe giornate primaverile e il sole che anche a inizio autunno tramonta abbastanza tardi, avrai tutto il tempo di esplorare senza dover correre.

Se comunque desiderassi trascorrere più tempo in un luogo specifico, ti basterà semplicemente saltare una tappa per personalizzare il tuo viaggio come meglio credi.

Ecco le tappe principali di questo giro del Chianti in un giorno:

 

  • San Casciano in Val di Pesa. Porta d’ingresso del Chianti, il borgo offre una combinazione affascinante di storia, arte e natura. Se hai tempo a sufficienza potresti visitare il Museo Giuliano Ghelli che comprende una ricca sezione di arte sacra e una archeologica. Altrimenti, comunque, vale la pena entrare almeno nella Chiesa della Misericordia. Scendendo da Firenze, inoltre, ti invitiamo a fermarti all’Albergaggio, l’antica dimora di Macchiavelli (gli interni sono visitabili!).

 

  • Tavarnelle Val di Pesa. Conosciuto per le sue chiese romaniche sparse tra le colline, Tavarnelle è un gioiello di tranquillità e bellezza. La Pieve romanica di San Pietro in Bossolo merita una sosta.

 

Barberino Val d'Elsa è un borgo toscano da visitare.

Barberino Val d’Elsa.

 

  • Barberino Val d’Elsa. Situato su una collina che divide la Val d’Elsa dalla Val di Pesa, Barberino conserva intatto il fascino di un antico centro medievale ed è una delle località che più ci ha affascinato nel Chianti. Il borgo è davvero minuscolo, ma merita di essere visitato. Ti consigliamo di raggiungere la Chiesa di San Bartolomeo e fermarti ad ammirare il panorama dalla terrazza antistante. Se hai un po’ di tempo a disposizione, potresti allungarti di qualche minuto per visitare anche la vicina Pieve di Sant’Appiano, una delle chiese romaniche più belle di tutto il Chianti.

 

  • Badia a Passignano. Questo luogo è uno dei simboli del territorio e una delle tappe imprescindibili di una visita in zona. L’abbazia, dalla forma di un vero e proprio castello circondato dalla vigne, è ancora oggi abitata da monaci. Al suo interno sono presenti alcuni magnifici affreschi come L’Ultima Cena del Ghirlandaio (un capolavoro unico!).

 

Badia a passignano: i vigneti nei dintorni.

Badia a Passignano e vigneti.

 

  • Greve in Chianti. Questa è la località più grande che visiterai durante l’itinerario di un giorno nel Chianti e per visitarla impiegherai un pochino di più. Tra le tappe imperdibili ci sono Piazza Matteotti e il Castello di Montefioralle, un piccolo borgo fortificato la cui storia è da sempre legata a Greve e dal cui centro dista circa un chilometro.

 

🍷 Fermati per una degustazione all’Azienda Agricola Savignola Poalina prima del rientro: avrai la possibilità di visitare le cantine e conoscere alcuni dei migliori vini di questa realtà. La cantina si trova poco fuori dal centro di Greve.

 

Itinerario 2 – Tour del Chianti in 2 o 3 giorni

 

Per immergersi completamente nella bellezza del Chianti, concedersi un tour di 2 o 3 giorni è sicuramente la scelta migliore che tu possa fare.

Avere più tempo a disposizione, infatti, ti permetterà non solo di esplorare con calma i borghi, ma anche di goderti la natura e, perché no, di ritagliarti tutto il tempo necessario per immergerti nella cultura enogastronomica della zona.

Insomma, si prospetta una vacanza all’insegna di un ritmo lento e rilassato che è un po’ l’emblema della Toscana in tutto il mondo!

 

CERCA UN HOTEL NEL CHIANTI PERFETTO PER LE TUE ESIGENZE!

 

Per scegliere la località migliore dove alloggiare e per scoprire alcuni dei migliori hotel della zona, puoi leggere la nostra guida dedicata a dove dormire nel Chianti.

I percorsi che ti suggeriremo sono anche in questo caso frutto della nostra diretta esperienza (compresa una bella avventura di 3 giorni nel Chianti fiorentino) e, quindi, puoi stare sicuramente di nuovo tranquillo sul fatto che siano fattibilissimi!

Inoltre ricorda che trascorrendo in zona più giorni potrai approfittarne per personalizzare gli itinerari in base ai tuoi interessi specifici, magari decidendo di trascorrere più tempo in un luogo piuttosto che in un altro o eliminando addirittura una tappa per prediligerne un’altra.

Vediamo, allora, come organizzare un giro in Chianti di 2 / 3 giorni.

 

Giorno 1

Distanza totale: circa 90 km. Tempo di percorrenza senza soste: circa 2 ore.

 

Segui le indicazioni per l’Itinerario 1 – Giro del Chianti in un giorno che ti abbiamo appena suggerito.

 

Giorno 2

Distanza totale: circa 80 km. Tempo di percorrenza senza soste: circa 1 ora e 30 minuti.

 

  • Castellina in Chianti. Uno dei borghi più suggestivi della zona che si raggiunge attraverso una strada che sicuramente ti incanterà.  Da non perdere la Via delle Volte ideata dal Brunelleschi, cioè il camminamento coperto che attraversa il centro del borgo e che un tempo serviva per ripararsi dai colpi dei nemici. Durante la tua visita a Castellina, inoltre, ti suggeriamo vivamente di visitare il Museo Archeologico del Chianti Senese che racconta la storia di quest’area attraverso reperti unici.

 

castellina, da visitare durante un tour in auto del chianti.

Castellina.

 

  • Il Tumulo di Montecalvario: a breve distanza dal centro storico si trova questa importante testimonianza della presenza etrusca nella regione che si compone di quattro tombe risalenti al VII secolo a.C..

 

  • Castelnuovo Berardenga. Un borgo di altri tempi che sorge in posizione panoramica ed è immerso nella più tipica atmosfera chiantigiana. Tra le cose da vedere ti segnaliamo la centrale Piazza del Castellare e il caratteristico Vicolo dell’Arco. Se hai tempo vale la pena visitare anche il particolare Museo del Paesaggio.

 

🍷 Prenota un light lunch presso la Cantina Felsina di Castelnuovo: prima visiterai le cantine e poi degusterai 4 vini in abbinamento alle portate del pranzo. Secondo noi è una buona idea per spezzare la giornata!

 

  • La Certosa di Pontignano. Il monastero si trova a poca distanza dal centro di Castelnuovo ed è letteralmente immerso tra i vigneti. Oggi ospita un hotel, un ristorante ed è sede di eventi culturali e matrimoni, ma è possibile visitarla con una visita guidata tutti i sabati e le domeniche prenotando in anticipo.

 

  • Pievasciata. Sempre nelle vicinanze di Castelnuovo Berardenga si trova questo piccolo borgo famoso per le numerose installazioni d’arte contemporanea. La passeggiata artistica, volendo, può continuare nel vicino Parco Sculture del Chianti per il quale ti consigliamo di ACQUISTARE I BIGLIETTI IN ANTICIPO QUI.

 

Giorno 3

Distanza totale: circa 30 km. Tempo di percorrenza senza soste: circa 45 minuti.

 

  • Panzano in Chianti. Famoso per la sua posizione strategica in cima a una collina, questo bellissimo borgo medievale ti regalerà alcune delle viste più belle in assoluto sui panorami del Chianti. Se capiti in zona di domenica, ricordati che fino alle 13 c’è il mercato dove troverai tantissimi prodotti tipici da assaggiare e comprare! Se hai tempo per una degustazione, fermati al Palagio di Panzano: ci sono diverse esperienze prenotabili online tra cui scegliere.

 

  • Volpaia. Questo piccolo e incantevole borgo medievale fortificato è ancora perfettamente conservato e ti catapulterà letteralmente indietro nel tempo. Qui, in un’atmosfera silenziosa e così tranquilla da sembrare quasi surreale, il nostro consiglio è quello di fermarti a sorseggiare un bicchiere di vino in totale relax.

 

volpaia, da vedere durante un giro del chianti in macchina

Volpaia.

 

  • Radda in Chianti. Tra i borghi più famosi del Chianti, Radda è conosciuto per le sue stradine strette e i palazzi storici. Da non perdere è la visita alla Chiesa di San Niccolò, il Palazzo del Podestà e la Pieve di Santa Maria al Prato.

 

DA NON PERDERE!

PRENOTA UN PICNIC AL CASTELLO DI RADDA IN CHIANTI per goderti un’esperienza unica e romanticissima.

Ma quando ti ricapita di fare un picnic tra i vigneti nel cuore del Chianti?!

 

  • Gaiole in Chianti. Infine, l’ultima tappa di questo itinerario è Gaiole, famosa per l’Eroica, una gara ciclistica storica che celebra le strade bianche del Chianti. Qui ti suggeriamo di fare due passi nella centrale Piazza Ricasoli per poi raggiungere la Chiesa di San Sigismondo. Se avessi tempo, nelle vicinanze ti consigliamo di visitare il magnifico Castello di Brolio dove, dopo una piacevole visita guidata, potrai goderti un’ottima degustazione dei vini dell’azienda Ricasoli.

 

Itinerario 3 – Giro tra dimore e castelli del Chianti

Distanza totale: circa 60 km. Tempo di percorrenza senza soste: circa 1 ora e 30 minuti.

 

Questo percorso ti condurrà alla scoperta di alcune dimore storiche e dei castelli più suggestivi del Chianti, regalandoti un’esperienza un po’ diversa di questo angolo di Toscana.

Mentre guiderai tra le colline, avrai non solo l’opportunità di esplorare alcune delle fortificazioni più emblematiche della zona, ma anche di attraversare borghi incantevoli come Greve in Chianti, Panzano, Radda e Gaiole. Insomma, sarà sicuramente un’avventura completa durante la quale potrai apprezzare appieno i paesaggi e la bellezza della zona.

Molti dei castelli che stiamo per indicarti offrono la possibilità di partecipare a visite guidate per ammirarne gli ambienti storici, ma prevedono anche la possibilità di prenotare degustazioni di vini prodotti nelle loro cantine e persino l’opportunità unica di soggiornare all’interno delle antiche camere oggi magnificamente ristrutturate.

Insomma, se viaggi in coppia, questo itinerario potrebbe essere particolarmente adatto per una fuga romantica!

Ovviamente se rimarrai in zona un solo giorno non riuscirai a visitarli tutti all’interno, ma ti suggeriamo di sceglierne almeno uno per goderti un tour e una degustazione guidata.

Ecco i castelli che abbiamo selezionato per il tuo giro del Chianti in macchina:

 

  • Castello di Gabbiano. Situato a pochi chilometri da Greve e da San Casciano in Val di Pesa, questo castello risale all’XI secolo, quando fu costruita la prima torre a difesa di una delle vie di comunicazione più importanti tra Firenze e Siena. Incastonato tra i vigneti, il castello ospita camere e appartamenti eleganti e finemente arredati. Inoltre è possibile prenotare visite guidate che ti permetteranno di scoprire le cantine storiche prima di procedere con una degustazione completa dei vini delle tenuta. GUARDA LE CAMERE DELL’HOTEL E VALUTA SE REGALARTI UN SOGGIORNO IN QUESTO SPLENDIDO CASTELLO!

 

castello di gabbiano, da visitare durante un giro del chianti in macchina. Foto da Booking.com.

Castello di Gabbiano. Foto da Booking.com.

 

  • Castello di Verrazzano. Questa è l’antica dimora del navigatore Giovanni da Verrazzano (sì, proprio quello scoprì la baia di New York!) e si trova su una collina che domina la Val di Greve. Oggi al suo interno si trova uno splendido agriturismo le cui camere sono arredate rispettando lo stile rustico toscano. Le visite guidate ai giardini rinascimentali e alle cantine sono una bellissima occasione per conoscere la storia del luogo, la tradizione vinicola che lega il castello alla famiglia che oggi ne è proprietaria e i segreti della produzione del Chianti Classico. Potrai, infatti, unire la visita non solo a una semplice degustazione di vino, ma anche a un pranzo o a una cena! QUI PUOI DARE UN’OCCHIATA ALLE CAMERE DELL’AGRITUIRISMO!

 

 

castello di meleto, da visitare durante un tour del chianti in auto. Foto da Booking.com.

Castello di Meleto. Foto da Booking.com.

 

  • Castello di Brolio. Questo maestoso castello appartenente alla famiglia Ricasoli ormai da secoli, è uno dei più belli e famosi della zona. Questo luogo, infatti, non è solo un monumento storico, ma è il luogo dove, nel 1872, è nata la formula del Chianti, l’attuale Chianti Classico. Oggi è possibile ammirare gli interni del castello e le cantine prenotando una visita guidata con degustazione e, se vorrai, potrai anche aggiungere una cena con menù completo presso l’Osteria di Brolio. Si tratta di un’occasione imperdibile per visitare uno dei castelli più belli del Chianti approfittandone per degustare alcuni dei migliori vini della Toscana.

 

💯 Per vivere un’esperienza unica, soggiorna in una fortezza medievale. Scopri i più bei castelli nel Chianti dove dormire nel nostro articolo di approfondimento!

 

Itinerario 4 – Tour in auto lungo la Via Chiantigiana

Distanza totale: circa 75 km. Tempo di percorrenza senza soste: circa 2 ore.

 

La Strada Chiantigiana, nota anche come SR 222, serpeggia attraverso il cuore del Chianti tra Firenze e Siena immersa in uno dei paesaggi più scenografici e affascinanti d’Italia.

Questo percorso è un invito a un’esperienza slow per esplorare la Toscana più autentica tra vigneti, oliveti, castelli e borghi medievali.

 

Badia a Passignano: i vigneti del Chianti.

Vigneti del Chianti.

 

Un tour lungo la Chiantigiana potrebbe essere un’idea per un viaggio di più giorni che consenta di fermarsi senza fretta nei luoghi che incontrerai lungo il tragitto.

Noi ti consigliamo di trascorrere un paio di giorni nella magnifica Firenze, poi immergerti nella tranquillità del Chianti per qualche giornata all’insegna del relax e, infine, di concludere il viaggio a Siena, città ricca di storia, perfetta per come finale di questo itinerario straordinario!

Di seguito ti elenchiamo velocemente le tappe consigliate lungo la Strada Chiantigiana.

Non ci dilungheremo nelle descrizioni perché abbiamo già parlato di questi luoghi nei capitoli precedenti e questo vuole semplicemente essere lo spunto per un organizzare un itinerario sicuramente da personalizzare ulteriormente.

 

 

Itinerario 5 – Giro del Chianti in macchina tra le migliori cantine della zona

Distanza totale: circa 60 km. Tempo di percorrenza senza soste: circa 1 ora e mezza.

 

castello di brolio, da visitare durante un tour in auto del chianti.

Castello di Brolio.

 

Esplorare la zona del Chianti alla guida di un’auto è un’opportunità unica per scoprire a fondo e in autonomia questa celebre regione vinicola, ma è fondamentale ricordare l’importanza della sicurezza stradale, soprattutto se si prevedono degustazioni di vino.

Se intendi concerti l’occasione per partecipare a una o più degustazioni di alcuni dei migliori Chianti Classico, considera l’idea di accompagnarle a prodotti locali, a un pranzo o a una cena. Questo, infatti, ti permetterà di goderti appieno l’esperienza senza, però, compromettere la tua capacità di guidare.

Inoltre, avere un etilometro a bordo (lo puoi acquistare facilmente su Amazon!) è utilissimo per accertarti di essere nelle condizioni perfette per rimetterti alla guida… salvaguardando la tua patente e garantendoti di viaggiare in sicurezza! Noi lo abbiamo sempre sotto al sedile.

Detto ciò, l’itinerario che stiamo per proporti ti porterà alla scoperta di alcune tra le cantine più prestigiose della zona e delle esperienze più autentiche legate al Chianti Classico, tra cui visite guidate, musei dedicati al vino, percorsi di trekking tra i vigneti e le bellissime “Cantine d’Autore” progettate da architetti di fama mondiale.

Ricorda: visitare più di due cantine al giorno può risultare parecchio impegnativo e per questo ti suggeriamo di sceglierne un paio oppure di pianificare un soggiorno di qualche giorno per immergerti completamente nel mondo di uno dei vini più famosi d’Italia!

Ecco alcuni luoghi da non perdere:

 

  • Casa Chianti Classico a Radda. Un punto di riferimento per gli appassionati di vino. Qui è possibile scoprire la storia e la cultura del Chianti Classico attraverso mostre interattive e degustazioni.

 

  • Antinori nel Chianti Classico. Questa cantina, esempio di eccellenza architettonica moderna, è una delle più stupefacenti della zona. Potrai prenotare la tua visita seguita da degustazione e poi, perché no, fermarti al Rinuccio 1180, il ristorante sul tetto della struttura.

 

  • Castello di Fonterutoli. Vicino a Castellina in Chianti, questa è una delle realtà storiche della zona, ma la sua cantina è una delle più all’avanguardia in assoluto. Vale davvero la pena prendersi un paio d’ore per scoprirne il progetto e gli spazi prima di partecipare a una degustazione. Esiste anche la possibilità di prenotare un aperitivo o un pranzo presso l’Osteria.

 

DA NON PERDERE!

Vuoi vivere un’esperienza davvero indimenticabile? PRENOTA UN WEEKEND GOURMET AL CASTELLO DI FONTERUTOLI.

L’offerta include 2 notti in camera Superior con colazione inclusa, una cena con 5 portate e degustazione in abbinamento e una degustazione Premium con tour delle cantina e tasting di 5 vini.

Secondo noi non te ne pentirai!

 

  • Castello di Brolio. Lo abbiamo già citato, questo è il luogo dove è nato il Chianti Classico… inutile dire ancora perché si tratta di una visita imperdibile!

 

Oltre alle cantine appena citate, se sei un amante delle passeggiate all’aria aperta, ci teniamo a consigliarti di goderti uno dei numerosi sentieri della Rete Escursionistica del Chianti Classico: passeggiando, infatti, avrai l’opportunità di immergerti in un paesaggio unico e goderti qualche ora a contatto diretto con la sua terra e i suoi vigneti.

Tra i sentieri più belli e non troppo impegnativi ti segnaliamo il Sentiero di Vallimaggio, l’itinerario Pietrafitta e le colline del Chianti (partenza nei dintorni di Castellina) e La strada Dei Vigneti che parte da Cispiano.

Inoltre, tieni in considerazione che in zona, durante tutto l’anno, si tengono davvero una serie di innumerevoli eventi e manifestazioni dedicati al vino che possono offrire l’occasione perfetta per organizzare un viaggio da queste parti. Tra tutte, ad esempio, citiamo la famosissima Expo del Chianti Classico di Greve in Chianti.

Prima di salutarti, ci teniamo a consigliarti ancora una cosa: se durante il tuo soggiorno in zona sei interessato a immergerti al massimo nel mondo del vino, potresti valutare l’idea di comprare la Chianti Classico Card, una tessera che dà accesso a esperienze uniche, sconti e tanto altro da vivere nel territorio del Gallo Nero comprese visite ai musei, degustazioni e acquisto di bottiglie.

Noi l’abbiamo scoperta da poco, ma la prossima volta che andremo in zona l’acquisteremo di sicuro!

 

Le mappe dei 5 itinerari nel Chianti

 

Qui trovi le indicazioni dei 5 itinerari in macchina del Chianti che ti abbiamo appena suggerito.

Ti basterà spuntare lateralmente i percorsi da escludere e lasciare solamente quello che ti interessa per poter seguire le tappe facilmente attraverso il navigatore di Google Maps.

 

Speriamo che i nostri suggerimenti possano esserti utili a organizzare il tuo giro del Chianti in macchina nel migliore dei modi.

Al tuo rientro torna a trovarci per lasciarci un commento qui sotto e farci sapere come è andata: ti aspettiamo!

Crediti Fotografici: Le immagini non contrassegnate dal logo di Viaggi che mangi e lì dove non espressamente indicato sono state gentilmente fornite dal partner Depositphotos.



Nell’articolo potrebbero essere presenti link affiliati. Ciò significa che, senza alcun costo aggiuntivo per te, potremmo guadagnare una commissione se decidi di fare acquisti attraverso questi link. La tua scelta di utilizzare questi link aiuta a supportare il nostro lavoro e la nostra capacità di fornirti contenuti di valore. Grazie di cuore per il tuo sostegno!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Lasciaci un commento