Ercolano o Pompei: quale visitare? Guida alla (difficilissima) scelta!

di Selene Scinicariello

Sei in vacanza nel capoluogo campano e vorresti approfittarne per visitare Pompei o Ercolano, ma non riesci a a deciderti su quale scegliere?

Ti capiamo benissimo, tra le tante cose da vedere nei dintorni di Napoli, i due scavi sono dei veri e propri luoghi simbolo che andrebbero visitati almeno una volta nella vita.

Se dovessimo darti una risposta veloce e quanto più sincera possibile ti diremmo senza pensarci un secondo di visitarli entrambi, ma purtroppo ci rendiamo conto che non sempre è possibile e che spesso il tempo è tiranno.

Allora, per aiutarti a capire se è meglio visitare Ercolano o Pompei, abbiamo scritto questo articolo in cui troverai nero su bianco i motivi per vedere un sito piuttosto che l’altro… e un veloce consiglio per non perdere l’occasione di visitarli entrambi se l’indecisione è troppo forte!

Speriamo che queste informazioni possano aiutarti nella scelta.

 

💯 TOUR, VISITE GUIDATE ED ESPERIENZE DA NON PERDERE!

 

Ercolano e Pompei: differenze

 

Decidere se visitare Ercolano o Pompei non è per nulla facile. Noi li abbiamo visti entrambi più di una volta e in ognuna di queste occasioni abbiamo trovato almeno un nuovo motivo per cui valesse la pena tornare o consigliare la visita a un amico o a un parente in visita a Napoli.

Per iniziare ad aiutarti nella scelta, allora, abbiamo pensato che potesse essere interessante iniziare parlandoti delle differenze tra i due siti archeologici. Queste, infatti, potrebbero essere un buon punto di partenza per spingerti a prendere la tua decisione in base agli interessi e alla curiosità personali.

 

UN CONSIGLIO PER TE!

ACQUISTA IL CAMPANIA PASS se hai in programma di trascorrere diversi giorni in zona.

La tessera, infatti, dà diritto a VISITARE GRATUITAMENTE NUMEROSI MUSEI E ATTRAZIONI DELLA REGIONE compresi gli scavi di Pompei ed Ercolano!

A seconda di quanti giorni di fermerai, potrai scegliere l’opzione da 3 giorni o quella da 7 giorni.

 

La posizione

 

Ercolano si trova più vicino al centro di Napoli e ciò la rende facilmente accessibile a chi soggiorna nel capoluogo campano (circa 25 minuti con la Circumvesuviana).

Vista la sua vicinanza, potrai decidere di raggiungere gli scavi anche per una visita pomeridiana o comunque per una gita di mezza giornata.

Inoltre, la sua posizione a ridosso del Vesuvio ti regalerà una prospettiva decisamente affascinante sul vulcano che la distrusse nel 79 d.C..

Pompei, invece, è situata poco più a sud rispetto a Ercolano. Nonostante si possa raggiungere comodamente con il treno o con il bus, il tragitto è un pochino più lungo (circa 45 minuti).

In questo caso il Vesuvio è più lontano, ma fa da sfondo ai resti della città in un’immagine davvero iconica conosciuta in tutto il mondo.

 

Verifica QUI orari e prezzi dei biglietti del treno da Napoli per Ercolano o Pompei.

 

L’estensione e le dimensioni della città

 

affreschi di pompei

Affreschi, Pompei.

 

Gli Scavi di Ercolano sono molto meno vasti rispetto a quelli di Pompei e ciò li rende una destinazione ideale per una visita più breve. Il sito archeologico, infatti, si può visitare comodamente in poche ore.

Le dimensioni ridotte, inoltre, raccontano di una città che all’epoca dei romani era completamente diversa da Pompei. Se quest’ultima, infatti, era un importante centro commerciale abitato da diverse migliaia di abitanti, Ercolano era principalmente una località residenziale la cui economia si basava principalmente sulla pesca.

Pompei, allora, è vasta e imponente e l’intera area archeologica si estende per oltre 66 ettari! Come capirai, per una visita completa è necessaria almeno una giornata intera.

 

L’eruzione

 

L’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C. ha distrutto entrambe le città, ma i dettagli della loro devastazione sono significativamente diversi e hanno fatto sì che le due località si conservassero in maniera completamente differente tra loro.

Se Pompei, infatti, fu sepolta da una pioggia di cenere e lapilli che causò numerosi crolli negli edifici, Ercolano fu risparmiata dall’eruzione in un primo momento e fu investita solo successivamente prima da una potentissima colata piroclastica alla temperatura di oltre 400°C e alla velocità di più di 80 km/h e poi da una enorme colata lavica. Ciò ha fatto perdere le tracce della città per secoli, ma ha garantito una conservazione eccezionale degli edifici e degli oggetti.

 

La conservazione degli edifici

 

Come dicevamo, la conservazione a Ercolano è straordinaria: molte strutture e numerosi affreschi sono rimasti quasi perfettamente intatti. Questo ti permetterà di avere un’idea molto precisa della vita quotidiana degli antichi romani e ti regalerà l’occasione di passeggiare tra le strade di una città romana dove il tempo sembra riavvolgersi e tornare indietro.

Pompei, nonostante i numerosi crolli, offre comunque una visione più ampia delle strutture urbane dell’epoca. Le sue dimensioni, infatti, ti permetteranno di ammirare strade, abitazioni, botteghe, templi, anfiteatri, palestre, terme e addirittura una bordello… insomma, qui riuscirai ad avere un’idea più chiara della scala e della grandezza delle città romane.

 

Le vittime dell’eruzione

 

fornici di ercolano, immagine illustrativa per aiutarti a scegliere se visitare ercolano o pompei

 

Sia a Pompei, sia a Ercolano sono stati ritrovai numerosi corpi delle vittime di quella terribile eruzione.

I calchi in gesso degli abitanti di Pompei sono sicuramente tra gli aspetti più toccanti e famosi dell’antica città romana. Questi, infatti, permettono letteralmente di rivivere gli ultimi istanti di quelle persone comprendendone paure e sentimenti. La posizione e le espressioni del volto emozionano e commuovono profondamente.

Ad Ercolano, invece, sono stati rinvenuti gli scheletri di circa 300 persone che avevano cercato rifugio all’interno delle rimesse per le barche presenti su quello che un tempo era il lungomare. Anche in questo caso ti ritroverai a riflettere su quanto sia stato spaventoso e terribile vivere quei momenti.

 

Caratteristiche uniche

 

Abbiamo citato molte delle differenze tra i due siti, ma ci teniamo a menzionare velocemente anche le peculiarità che caratterizzano entrambi gli scavi.

Ercolano, ad esempio, ospita alcune delle case più lussuose dell’antica Roma con magnifici affreschi e mosaici che si sono conservati praticamente alla perfezione.

Pompei, invece, lascia carichi di stupore per le sue dimensioni e rivela aspetti della vita pubblica e privata dei suoi cittadini che difficilmente potrai ritrovare altrove.

 

Perché visitare Ercolano

 

ercolano, una delle gite giornaliere da napoli

Ercolano.

 

Viste le differenze tra i due siti archeologici, di seguito proveremo a elencarti le motivazioni principali per cui vale la pena scegliere di visitare Ercolano piuttosto che Pompei (poi faremo la stessa cosa per quest’ultimo nel paragrafo successivo).

 

  • Durata della visita. Lo abbiamo già detto, ma lo ripetiamo: gli scavi di Ercolano, grazie alle loro dimensioni contenute, permettono una visita completa in poche ore e perciò sono l’ideale per chi ha poco tempo a disposizione o non se la sente di camminare molto. Potrebbe essere un’ottima scelta, ad esempio, anche per persone anziane o per chi viaggia con dei bimbi piccoli.

 

  • Meno folla. A differenza di Pompei, Ercolano offre un’atmosfera più tranquilla ed è generalmente meno affollata rispetto al vicino sito archeologico. Ad esempio, ad Agosto durante un giorno settimanale, personalmente ti consiglieremmo di raggiungere Ercolano per una visita più tranquilla.

 

  • Comodità del parcheggio. La presenza di un parcheggio proprio fuori dal sito archeologico è perfetto se desideri arrivare in auto e cerchi un luogo tranquillo e sicuro dove lasciarla.

 

  • Conservazione degli edifici. I resti degli edifici, gli affreschi e i mosaici sono conservati in maniera eccezionale e offrono uno spaccato unico sulla vita quotidiana e sugli interni delle abitazioni dell’epoca romana.

 

  • Luoghi unici. Ercolano custodisce alcune gemme rare tra cui ti segnaliamo:

– Le Terme Centrali con i suoi spettacolari mosaici;

– La Casa degli Augustali dove si possono ammirare ancora alcuni particolari in legno;

– I Fornici, strutture utilizzate come depositi dove sono stati ritrovati i resti di molti abitanti della città;

– La Grande Taverna, uno degli esercizi commerciali meglio conservati dell’antichità;

– La Casa del Rilievo di Telefo, una delle dimore più lussuose e grandi di Ercolano.

 

  • Audioguida con ricostruzioni 3D. La nuova audioguida digitale, arricchita da ricostruzioni in 3D e virtual tour a 360°, rende la visita ancora più immersiva e coinvolgente. Riuscirai a visualizzare e comprendere meglio come era la città prima dell’eruzione. L’audioguida si può scaricare direttamente sullo smartphone e costa 2,99 Euro. Noi l’abbiamo usata e ci è piaciuta moltissimo!

 

  • Ingresso consentito agli amici a quattro zampe. Se viaggi con un amico a quattro zampe, sappi che potrà venire con te durante la visita perché a Ercolano i cani sono ammessi. Per saperne di più, leggi il nostro articolo di approfondimento: noi ci siamo stati con Raki, il nostro Jack Russell!

 

  • Vicinanza al Vesuvio. Vista la breve distanza, Ercolano offre l’opportunità unica di combinare la visita agli scavi con un’escursione al cratere del vulcano permettendoti di vivere un’esperienza completa. Io, Selene, avevo fatto proprio così insieme ai miei genitori qualche anno fa e posso assicurarti che è fattibilissimo! Acquista qui il BIGLIETTO D’INGRESSO AL PARCO DEL VESUVIO COMPRENSIVO DI BUS A/R per organizzare al meglio la tua esperienza!

 

Consigli per la tua visita a Ercolano

 

Per assicurarti un’esperienza quanto più piacevole possibile, ecco alcuni consigli pratici da tenere a mente:

 

  • Acquista i biglietti in anticipo. Soprattutto in alta stagione, quando l’affluenza è maggiore, acquistare i titoli d’ingresso prima dell’arrivo sul posto potrà farti risparmiare davvero parecchio tempo prezioso evitando le lunghe code all’ingresso. Qui sotto trovi alcune soluzioni interessanti comprensive di audioguide e/o visite guidate.

 

Powered by GetYourGuide

  • Partecipa a una visita guidata. Per approfondire la tua conoscenza del sito e non perderti i dettagli e le storie che rendono Ercolano unica, considera l’opzione di unirti a una visita guidata. Le curiosità e le informazioni che potrà raccontarti una guida professionista non le scoprirai facilmente in altra maniera. Noi ti consigliamo questo tour con guida professionista che include anche il biglietto d’ingresso.

 

  • Indossa scarpe comode. Nonostante le dimensioni ridotte, durante la visita agli scavi di Ercolano camminerai e resterai in piedi per diverse ore. Inoltre spesso il fondo degli scavi è irregolare e richiede di indossare scarpe comode per poterti muovere facilmente e in sicurezza.

 

  • Porta con te acqua e crema solare. Se visiti il sito durante i mesi estivi, preparati a un caldo davvero (ma davvero!) intenso. Porta con te una bottiglia d’acqua e non dimenticarti la crema solare per proteggerti durante l’esplorazione degli scavi all’aperto.

 

  • Scegli il momento migliore per visitare gli scavi. Per evitare le ore più calde e affollate, cerca di arrivare presto al mattino o nel tardo pomeriggio. Questo ti permetterà di godere di un’esperienza più tranquilla.

 

 

Perché visitare Pompei

 

pompei, una delle gite giornaliere da napoli

Pompei.

 

Gli scavi archeologici di Pompei offrono una finestra unica sul tempo e permettono di passeggiare tra le strade di una antica città romana come se i secoli non fossero mai trascorsi.

Se sei ancora indeciso se visitare Ercolano o Pompei, ecco i motivi per cui potresti preferire proprio quest’ultima.

 

  • Unicità riconosciuta in tutto il mondo. Pompei è uno dei siti archeologici più famosi e visitati al mondo e la sua fama deriva non solo dalla tragica eruzione del Vesuvio che la seppellì nel 79 d.C., ma anche dalla straordinaria conservazione degli edifici, degli affreschi e degli oggetti quotidiani che qui sono stati ritrovati e che oggi offrono uno sguardo senza precedenti sulla vita dell’antichità.

 

  • Dimensioni e organizzazione urbana. L’estensione di Pompei permette di comprendere l’organizzazione e la struttura di una città romana dell’epoca. Dal foro ai quartieri residenziali, dalle terme agli anfiteatri, camminare attraverso Pompei aiuta a immaginare la vita cittadina, il commercio, le pratiche sociali e religiose di quasi duemila anni fa.

 

  • I calchi delle vittime. Una delle esperienze più toccanti e emblematiche di Pompei è la visione dei calchi in gesso delle vittime dell’eruzione. Questi calchi, creati versando gesso negli spazi lasciati dai corpi raggiunti dal materiale vulcanico e ormai decomposti, offrono un’immagine potente e commovente degli ultimi momenti di vita degli abitanti di Pompei. Si tratta di un’esperienza davvero unica.

 

calco in gesso di pompei, immagine illustrativa per aiutarti a scegliere se visitare ercolano o pompei

 

  • Luoghi e ritrovamenti unici. Visitare questo sito archeologico ti permetterà di scoprire alcuni luoghi e ritrovamenti particolarissimi tra cui ti segnaliamo:

– Il Lupanare, cioè il bordello dell’antica Pompei dove sono state ritrovate pitture erotiche che illustravano i servizi offerti;

– La Casa del Fauno, una delle residenze più lussuose e ampie di Pompei, famosa per la statuetta in bronzo ritrovata nell’atrio e per il grande mosaico rappresentate Alessandro Magno nella Battaglia di Isso;

– Il Foro con lo spettacolare sfondo del Vesuvio;

– L’Orto dei Fuggiaschi, una zona adibita a vigneto dove sono stati rinvenuti i corpi di 13 persone colti dalla potenza di un flusso piroclastico mentre tentavano di scappare.

– La Villa dei Misteri, situata appena fuori dalle mura cittadine, famosa per i suoi straordinari affreschi che ritraggono riti misterici.

 

  • Eventi e mostre temporanee. Il sito di Pompei ospita regolarmente mostre, installazioni ed eventi che arricchiscono la visita con nuovi approfondimenti e contesti. Si tratta di occasioni interessanti per visitare (e rivisitare) il sito conoscendolo sotto un nuovo punto di vista. Sul sito ufficiale puoi rimanere aggiornato sul programma delle manifestazioni.

 

  • Percorsi e servizi dedicati alle famiglie. Se viaggi con dei bimbi, sappi che per visitare il sito archeologico in maniera agevole sono stati ideati percorsi facilmente percorribili con i passeggini e itinerari tematici dedicati ai più piccoli! Sul sito ufficiale puoi scaricare il materiale e trovare altre informazioni utili per la visita in famiglia.

 

Consigli per la tua visita a Pompei

 

Per sfruttare al meglio la tua esperienza a Pompei e assicurarti una visita indimenticabile, ecco alcuni consigli pratici da tenere in considerazione:

 

  • Acquista i biglietti in anticipo. Anche in questo caso ti consigliamo l’acquisto anticipato dei biglietti online. Se visiti il sito in alta stagione o durante i fine settimana, questo potrà farti risparmiare tempo prezioso e ti eviterà le lunghe code all’ingresso. Qui sotto trovi diverse soluzioni che prevedono anche l’opzione audioguida e/o visita guidata.

 

Powered by GetYourGuide

  • Partecipa a una visita guidata. A Pompei più che mai, una guida esperta e professionista può arricchire significativamente la tua visita rivelandoti dettagli nascosti e raccontandoti storie affascinanti che da solo non potresti conoscere. Pompei è un sito vasto e complesso e una guida può aiutarti a a visitarlo in maniera completa. Inoltre se hai poco tempo a disposizione, partecipando a una visita guidata vedrai il meglio del sito archeologico in maniera mirata e precisa! Tra i vari tour che potrai prenotare, noi ti suggeriamo questa visita guidata che include anche il biglietto d’ingresso.

 

  • Scegli il momento migliore per visitare il sito archeologico. Generalmente la primavera (aprile e maggio) e l’autunno (settembre e ottobre) sono i periodi ideali per visitare Pompei. In questi mesi, infatti, le temperature sono più miti e c’è una minore affluenza di turisti. In ogni caso, in qualsiasi momento dell’anno deciderai di recarti a Pompei, arriva presto al mattino o nel tardo pomeriggio per evitare le ore più calde e, soprattutto, più affollate.

 

  • Porta acqua e crema solare. Se visiti Pompei nei mesi estivi, ricordati che il sole può essere implacabile e il caldo quasi insopportabile. Assicurati di portare con te almeno una bottiglia d’acqua e la crema solare per proteggere la pelle.

 

  • Porta con te qualcosa da mangiare. All’interno del Parco Archeologico, infatti, c’è un solo bar/ristorante e contando che la visita ti impegnerà diverse ore, vale la pena portare con sé uno snack o un pranzo al sacco.

 

 

  • Cerca un parcheggio privato per la tua auto. L’area archeologica non ne possiede uno e se arrivi in macchina vale la pena cercare un luogo sicuro dove lasciare l’auto e goderti la visita senza preoccupazioni. QUI trovi alcuni parcheggi di fiducia e verificati da prenotare online in anticipo per arrivare sul posto in tranquillità e con tutto già pianificato.

 

 

  • Ricorda che gli animali sono ammessi, ma solamente di piccola taglia. Se viaggi con un amico a quattro zampe tienilo in considerazione!

 

Ercolano o Pompei? Come scegliere tra le due

 

pompei al tramonto, copertina del post dedicato ad aiutarti a scegliere se visitare ercolano o pompei

 

Come avrai capito, dire se sia meglio Ercolano o Pompei non è possibile.

Stiamo parlando di due luoghi molto diversi tra loro, con una storia differente e delle particolarità uniche.

Arrivati a questo punto possiamo dirti che noi personalmente siamo innamorati di Ercolano per la sua atmosfera più intima e la perfezione della conservazione di molti edifici dove ti sembrerà letteralmente di aver preso una macchina del tempo ed essere tornato indietro di oltre 2000 anni. L’app audioguida con le sue ricostruzioni in 3D, poi, è una figata stratosferica (diciamolo senza mezzi termini!) che ti aiuterà a immedesimarti ancora di più in quello che vedrai.

Questa, però, è una semplice sensazione personale e soggettiva.

Pompei, infatti, è un luogo unico al mondo che deve essere visitato almeno una volta nella vita!

Insomma, al di là di quello che ognuno di noi può pensare, il modo migliore per scegliere se visitare Pompei o Ercolano è capire quali sono i propri desideri personali.

Ecco perché per aiutarti a decidere quale esperienza potrebbe adattarsi meglio alle tue esigenze, abbiamo pensato di lasciarti una serie di domande da tenere in considerazione per trovare la risposta migliore per te!

 

  • Quanto tempo hai a disposizione? Se disponi solo di poche ore, Ercolano può essere la scelta migliore visto che ha dimensioni più contenute. Se invece hai a disposizione un’intera giornata, Pompei offre una vastità che merita tutto il tempo che puoi dedicarle.

 

  • Quanto sei disposto a camminare? Considera che Pompei richiede molto più cammino a causa delle dimensioni maggiori. Se preferisci una visita meno faticosa, Ercolano è decisamente più gestibile.

 

  • In che periodo dell’anno stai pianificando la tua visita? Ercolano offre più punti d’ombra rispetto a Pompei, il che può essere un vantaggio nei caldi mesi estivi. Inoltre, tieni in considerazione che Ercolano è molto meno affollata e, ad esempio, durante l’inverno, in un giorno infrasettimanale, potresti visitarla quasi senza incontrare altre persone!

 

  • Con chi stai viaggiando? Se viaggi con cani di piccola taglia, entrambi i siti sono accessibili, mentre i cani più grandi sono ammessi solamente a Ercolano. Per le famiglie con bambini piccoli, invece, ha senso considerare che Pompei prevede piacevoli itinerari tematici e percorsi accessibili con i passeggini.

 

  • Qual è il tuo mezzo di trasporto? Se arrivi con i mezzi pubblici, entrambi i siti sono raggiungibili via treno dalla stazione centrale di Napoli (Ercolano è un po’ più vicina). Se vieni in auto, invece, Ercolano dispone di un comodo parcheggio proprio fuori dall’area archeologica dove lasciare l’auto, mentre a Pompei dovrai cercare tu un posto sicuro dove parcheggiare.

 

  • Hai intenzione di visitare altre attrazioni nello stesso giorno? La vicinanza di Ercolano al Vesuvio può rendere più semplice combinare la visita agli scavi con un’escursione al cratere in una sola giornata. Pompei, data la sua vastità, potrebbe richiedere un giorno intero dedicato esclusivamente alla sua esplorazione.

 

  • Qual è il tuo principale interesse? Se sei particolarmente interessato alla vita quotidiana degli antichi romani e vuoi vedere la straordinaria conservazione degli edifici e degli oggetti domestici, Ercolano potrebbe soddisfare di più la tua curiosità. Se invece sei affascinato dall’architettura romana su larga scala e vuoi immergerti completamente in una grande città antica, Pompei è la scelta giusta.

 

Speriamo che queste informazioni possano aiutarti a scegliere il sito da visitare. Ricorda che, indipendentemente dalla tua scelta, Pompei ed Ercolano offrono entrambe esperienze uniche che comunque rimarranno per sempre un ricordo indimenticabile.

 

Pompei o Ercolano? Visitale entrambe!

 

casa degli augustali, ercolano

Casa degli Augustali, Ercolano.

 

Ercolano o Pompei? Se ancora non hai deciso e la scelta ti sembra troppo difficile (ti avevamo avvertito!), allora non limitarti a visitare un solo sito archeologico, ma prendi l’occasione per esplorarli entrambi!

Personalmente, in questo caso, ti invitiamo a prendere parte a un’escursione guidata giornaliera che combina i due parchi: è un’opzione ideale se desideri visitarli entrambi e ti accontenti di farlo in un tempo limitato.

Noi ti suggeriamo di prenotare questo tour guidato di Pompei ed Ercolano con biglietto salta fila durante il quale sarai accompagnato da un archeologo che ti aiuterà ad approfondire la storia di queste due città.

Il tour prevede una dimensione ridotta per il gruppo (massimo 15 persone) così da rendere la visita godibile da tutti e, inoltre, i biglietti “salta la fila” per entrambi i siti permettono di ottimizzare il tempo a disposizione assicurandoti di vedere il meglio sia di Pompei, sia di Ercolano.

Il prezzo del tour include il biglietto della Circumvesuviana per spostarsi da Pompei a Ercolano semplificando la logistica e rendendo il viaggio tra i due siti siti facile e senza stress.

Se sei a Napoli per la prima volta, non prevedi di ritornare in zona almeno per un po’ e desideri sfruttare al meglio il tuo tempo, vedrai che questa esperienza non ti deluderà!

Qui puoi verificare la disponibilità del tour nel giorno che preferisci.

 


Un’altra buona alternativa per visitare entrambe le aree archeologiche, è quella di acquistare questo pacchetto che comprende i biglietti per Pompei e quelli per Ercolano.

Si tratta di un’ottima soluzione se hai intenzione di trascorrere più giorni in città e desideri vivere un’esperienza completa.

I biglietti sono digitali: non dovrai stampare nulla, né andare a ritirarli da qualche parte, ma li riceverai comodamente via mail.

Se vorrai potrai anche aggiungere l’opzione audioguida a Pompei per approfondire la tua conoscenza del sito in autonomia.

Inoltre, inclusa nel pacchetto avrai la possibilità di spedire una cartolina PemCards dal Parco Archeologico di Ercolano, un piccolo ricordo della tua visita che potrai conservare o inviare a qualcuno di speciale!

Ricorda, infine, che acquistando il CAMPANIA PASS avrai diritto a visitare gratuitamente numerosi musei e attrazioni della regione compresi gli scavi di Pompei ed Ercolano! Se rimani diversi giorni in zona, è un’opzione molto interessante.

​​
Allora, alla fine hai scelto di visitare Ercolano o Pompei oppure opterai per vedere entrambi? Facci sapere lasciandoci un commento qui sotto!



Questo articolo contiene link affiliati. Utilizzandoli per effettuare acquisti e prenotazioni ci aiuterai a continuare a creare guide gratuite come questa. Per te non ci sono costi aggiuntivi (promesso!), ma noi potremmo ricevere una piccolissima commissione che ci aiuta a supportare il nostro lavoro. Grazie di cuore!


Crediti Fotografici: Le immagini non contrassegnate dal logo di Viaggi che mangi e lì dove non espressamente indicato sono state gentilmente fornite dal partner Depositphotos.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Lasciaci un commento