Cosa mangiare a Padova: bigoli al sugo di acciughe e cipolla

by Selene Scinicariello
Se sei curioso di sapere cosa mangiare a Padova, sappi che non puoi perderti i bigoli al sugo di acciughe e cipolle.

Durante il nostro soggiorno a Padova abbiamo scoperto una ricetta che ci è piaciuta moltissimo: i bigoli al sugo di acciughe e cipolla. Non l’abbiamo mangiata al ristorante, ma ce la siamo preparata a casa dopo aver comprato gli ingredienti al mercato in Piazza delle Erbe, uno dei più bei mercati italiani, e sotto ai portici di Palazzo della Ragione. Perciò se ti stai domandando cosa mangiare a Padova, mi raccomando, non perderti questa ricetta tipica veneta!

 

Cosa mangiare a Padova: bigoli al sugo di acciughe e cipolla

 

Cosa sono i bigoli?

I bigoli (bigoi in dialetto vicentino) sembrano dei grossi spaghetti. Sono preparati semplicemente con grano tenero, acqua e sale e sono di origine vicentina, nonostante siano diffusi in tutto il Veneto.

Ciò che rende davvero particolare questo tipo di pasta lunga è la sua ruvidità, che fa sì che sia davvero perfetta per trattenere sughi e condimenti.

 

cosa mangiare a Padova: i bigoli.

I bigoli freschi.

 

Di solito vengono serviti con sughi tradizionali, come quello al ragù d’anatra o, altrimenti, si mangiano in brodo.

Noi li abbiamo assaggiati con un altro condimento tipico: al sugo di acciughe e cipolle!

 

La ricetta dei bigoli al sugo di acciughe e cipolla

(ingredienti per 4 persone)

  • 400 g di bigoli;
  • 2 cipolle;
  • una manciata di acciughe sotto sale o sott’olio (5 – 6);
  • olio d’oliva;
  • sale e pepe.

Affetta le cipolle e falle rosolare in una padella insieme all’olio. Salale e pepale leggermente.

Coprile per aiutare la cottura a fuoco basso. Quando saranno morbide aggiungi le acciughe e continua la cottura.

Nel frattempo porta ad ebollizione dell’acqua salata e fai cuocere i bigoli.

Una volta cotti, scolali e falli saltare insieme alle cipolle e alle acciughe.

Al contrario di altri condimenti di pesce, su questo sugo sta bene anche spolverata una di grana o di asiago stagionato (per rimanere in tema veneto), ma la cosa migliore è aggiungere del pangrattato fatto saltare con un po’ di burro e prezzemolo.

 

Se sei curioso di sapere cosa mangiare a Padova, sappi che non puoi perderti i bigoli al sugo di acciughe e cipolle.

Bigoli al sugo di acciughe e cipolle.

 

Che dici, ti abbiamo fatto venire fame?

4 comments

roberta 20 Novembre 2018 - 16:13

Ma dai che vergogna..io da non brava veneta non sapevo proprio che i bigoli nascono a Vicenza, e pensavo fossero ben diffusi in tutta Italia ..boni comunque..mi hai messo l acquolina in bocca con questo post!

Reply
Selene Scinicariello 20 Novembre 2018 - 17:10

Eheh! Pare proprio che siano nati a Vicenza… e io non li conoscevo prima di andare a Padova! Ora ne vado matta, ma qui a Genova non li ho mai trovati. Aspetto di tornare in Veneto per farmene una scorta!! 🙂

Reply
Giovy Malfiori 27 Luglio 2018 - 11:58

Nella ricetta dei bigoli c’è, ovviamente, anche l’uovo. Si tratta di pasta all’uovo. Io, da brava veneta (fuori regione) non vivo senza e, ogni volta che torno nelle mie zone natali, ne compro pacchi su pacchi.

Reply
Selene Scinicariello 27 Luglio 2018 - 15:03

Grazie della precisazione. Quelli che abbiamo mangiato noi erano sicuramente all’uovo (erano belli gialli), ma ho visto che ne esistono varianti anche senza, può essere?!
Comunque ci credo! Anche noi la prossima volta porteremo a casa più pacchi di bigoli possibili!😉😉 Sono ottimi!

Reply

Leave a Comment

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: