Un giorno a Monaco di Baviera: scopri cosa vedere in poche ore!

di Selene Scinicariello

 

Hai poco tempo a disposizione e hai bisogno di qualche dritta per scoprire quali sono le cose da vedere a Monaco di Baviera in un giorno? Sei nel posto giusto perché di seguito abbiamo preparato per te un comodo itinerario che ti permetterà di conoscere in poche ore il meglio dell’elegante città bavarese!

Dopo aver trascorso a Monaco circa 10 giorni, tempo fa avevamo già scritto una guida dettagliata per visitare la città in una settimana. Ora, invece, ci teniamo a lasciare qualche consiglio utile a tutti coloro i quali non potranno fermarsi a lungo.

Nonostante, infatti, la città sia davvero ricchissima di storia, arte e cultura, anche in un solo giorno è possibile iniziare a farsi un’idea delle sue bellezze per poi, chissà, magari ritornare in futuro con più calma!

Di seguito, allora, troverai anche una comoda mappa da aprire sul tuo smartphone per seguire l’itinerario con facilità.

 

UN CONSIGLIO PER TE!

Se hai poco tempo a disposizione o non vuoi camminare troppo, potrebbe essere una buona idea quella di salire a bordo dell’autobus turistico di Monaco di Baviera.

Potrai scegliere tra ben tre itinerari diversi tra i luoghi più famosi della città durante i quali avrai la possibilità di salire e scendere ogni volta che vorrai.

Durante il tour, inoltre, potrai ascoltare un interessante commento (anche in italiano!) dedicato alla storia della città e ad alcuni episodi e curiosità interessanti!

 

1 – Viktualienmarkt

 

biergarten al Viktualienmarkt.

Biergarten al Viktualienmarkt.

 

Il nostro itinerario per visitare Monaco di Baviera in un giorno inizia dal Viktualienmarkt, il mercato all’aperto più famoso della città.

Questo nacque nel 1807 a Marienplatz, ma i banchi furono spostati qualche anno più tardi nella sede attuale perché le dimensioni del mercato andarono via, via sempre più espandendosi.

Se un tempo qui si vendevano quasi esclusivamente prodotti alimentari, oggi l’offerta comprende anche numerose golosità gastronomiche locali e tradizionali che attirano qui quotidianamente non solo i turisti, ma anche gli abitanti della città che lo scelgono spesso come luogo per uno spuntino veloce e a poco prezzo.

Non solo. Devi sapere, infatti, che proprio al Viktualienmarkt si trova uno dei più celebri Biergarten di Monaco dove è possibile assaggiare le birre di tutti e sei i birrifici tradizionali della città!

Iniziando la tua visita partendo dal Viktualienmarkt, però, è probabile che tu voglia fare colazione e non bere una birra.

Tra i locali che troverai in giro, noi ti suggeriamo il Café Frischhut, famosissimo per le sue Auszogne (deliziose frittelle bavaresi!) e Rischart’s Backhaus, una vera e propria istituzione della città dove goderti una colazione tipica tedesca.

 

2 – Peterskirche

 

panorama dalla torre di peterskirche

Panorama dalla Peterskirche.

 

Dopo aver messo qualcosa sotto ai denti sarai sicuramente pronto per salire i 306 gradini che conducono in cima alla piattaforma panoramica della Peterskirche, la chiesa più antica di tutta la città.

Dall’alto dei 56 metri dell’Alter Peter (il “Vecchio Pietro”), nomignolo con cui i locali si riferiscono alla chiesa, infatti, si gode una vista spettacolare su Marienplatz, prossima tappa, e sull’intera Monaco di Baviera.

Credici, lo spettacolo è assicurato!

Per salire sul campanile della Peterskirche dovrai acquistare un biglietto che costa 5 Euro.

QUI trovi tutte le informazioni sugli orari di apertura aggiornati.

 

VUOI CONOSCERE TUTTI I MIGLIORI PUNTI PANORAMICI DI MONACO DI BAVIERA? LEGGI LA NOSTRA GUIDA!

 

3 – Marienplatz

 

cosa vedere in una settimana a monaco di baviera: il carillon di marienplatz

Il Carillon di Marienplatz.

 

A questo punto ti suggeriamo di proseguire verso il vero e proprio cuore della città: Marienplatz.

La piazza principale di Monaco venne fondata nel 1158 e per lungo tempo fu, come dicevamo prima, la piazza del mercato.

Il nome attuale le fu dato nel 1854 in onore della Vergine Maria così che potesse vegliare la città e salvarla dalla terribile epidemia di colera.

Passeggiando per la piazza potrai notare alcuni dei monumenti più importanti di tutta Monaco.

Tra questi spicca senza dubbio il Neues Rathaus, il Nuovo Municipio, caratterizzato da un’affascinante architettura gotica.

L’edificio in questione è diventato famosissimo per il suo Glockenspiel, un grande orologio meccanico a carillon.

Pensa che questo è formato da 43 campane e da 32 figure a grandezza naturale!

Ogni giorno è possibile ammirare le figure animate mentre rievocano il Matrimonio Reale del Duca Guglielmo V di Baviera con Renata di Lorena nel 1568 e il torneo che si tenne in loro onore.

Arte, storia e ingegneria si fondono insieme in uno spettacolo unico amato sia dai turisti che dai locali.

L’appuntamento è ogni giorno alle 11:00 e 12:00 (e anche alle 17:00 durante l’estate).

Volendo è possibile salire sulla Torre del Neues Rathaus (con l’ascensore!) per ammirare uno dei panorami più belli sulla piazza principale di Monaco. L’ingresso è gratuito con il Munich City Pass, mentre con la Munich Card avrai diritto al 20% di sconto.

Tra gli altri monumenti da non perdere a Marienplatz ti suggeriamo anche il Vecchio Municipio (Altes Rathaus) situato sul lato est della piazza e la Colonna Mariana, eretta nel 1638 a protezione della città e posizionata al centro di Marienplatz.

 

4 – Frauenkirche

 

cosa vedere in una settimana a monaco di baviera: frauenkirche

Campanili della Frauenkirche.

 

Lasciando Marienplatz ti invitiamo a visitare la vicina Frauenkirche, la chiesa più importante di Monaco che con le sue due torri gemelle ne è diventata un vero e proprio simbolo.

I lavori per la Cattedrale di Nostra Signora iniziarono nel 1468 e furono completati in soli 20 anni nel 1488.

Il suo aspetto esterno in stile gotico è piuttosto severo e anche gli interni decisamente minimalisti contribuiscono a un senso di eleganza austera impressionante.

La chiesa custodisce diverse opere e monumenti importanti tra cui senza dubbio è degna di nota la tomba di Ludovico IV detto il Bavaro, un imperatore del Sacro Romano Impero.

C’è una leggenda assai curiosa che riguarda la Frauenkirche ed è quella delTeufelstritt, cioè l'”impronta del diavolo“.

Si racconta che l’architetto della Frauenkirche avesse bisogno di fondi per completare la costruzione della chiesa e che il diavolo offrì il proprio aiuto a condizione che la chiesa venisse costruita senza finestre e risultasse così un luogo buio e cupo.

L’uomo accettò, ma con un piano decisamente astuto. L’architetto, infatti, progettò la chiesa in modo tale che, stando all’ingresso, le colonne non permettessero di vedere le finestre.

Quando il diavolo entrò nella chiesa completata, infatti, non vide alcuna finestra, ma gli bastò fare un solo passo avanti per rendersi conto dell’inganno.

Infuriato per essere stato raggirato, sbatté i piedi così forte lasciando un’impronta che è ancora oggi visibile ed è conosciuta come il “Teufelstritt“.

Troverai l’impronta davanti all’ingresso principale della Frauenkirche.

Ricordati che se non sei salito sul campanile della Peterskirche, né sulla torre del Neues Rathaus, potrai ancora ammirare Monaco di Baviera dall’alto salendo sulla torre sud del Duomo.

Per raggiungere la cima dovrai salire 89 gradini e poi procedere con un più comodo ascensore che conduce a circa 99 metri d’altezza.

Il biglietto per salire sulla torre costa 7,50 Euro.

QUI trovi gli orari di apertura aggiornati.

 

5 – Alter Hof

 

Un’altra tappa interessante da raggiungere nel centro storico di Monaco è l’Alter Hof, la Vecchia Corte.

Questa è stata per secoli la residenza principale della famiglia Wittelsbach che per secoli governò la Baviera.

Oggi il complesso non è tutto aperto al pubblico, ma all’interno dell’Alter Hof si trovano numerosi negozi e ristoranti e l’Infopoint Musei e Castelli della Baviera dove è possibile visitare gratuitamente la mostra del Castello Imperiale di Monaco.

 

6 – Hofbräuhaus

 

birra Hofbrauhaus. User: Bbb at wikivoyage shared [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)]

User: Bbb at wikivoyage shared [CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)]

A questo punto sarà arrivata l’ora del pranzo. Il nostro consiglio, allora, è quello di raggiungere la più famosa delle birrerie di Monaco di Baviera per goderti un pranzo tipico.

L’Hofbräuhaus si trova in pieno centro storico a pochi passi dall’Alter Hof.

Pensa che la sua fondazione risale addirittura al 1589 quando venne fatta costruire dal duca bavarese Guglielmo V come birreria del palazzo reale.

Fu Ludwig I di Baviera ad aprire la birreria al pubblico nel 1828 e da quel momento per la città divenne un vero e proprio punto di riferimento.

Nonostante i grossi danni subiti durante la Seconda Guerra Mondiale, l’Hofbräuhaus è stata ricostruita in maniera fedele all’originale. Oggi varcare la sua soglia significa letteralmente tuffarsi all’interno della storia, della cultura e della tradizione gastronomica bavarese!

Allora non ti resta che scegliere un tavolo, sederti e goderti una bella birra fresca accompagnata dalle specialità della casa come lo stinco, il maialino da latte, gli spaetzle al formaggio, le salsicce e i golosi Kaiserschmarrn!

 

LEGGI LA NOSTRA GUIDA DEDICATA A COSA MANGIARE A MONACO DI BAVIERA!

 

Se pensi che l’Hofbräuhaus sia un po’ troppo confusionaria per te, leggi il nostro articolo sulle migliori birrerie di Monaco di Baviera per cercarne un’altra dove pranzare durante la tua giornata in città.

 

7 – Odeonsplatz

 

cosa vedere in una settimana a monaco di baviera: odeonsplatz

Odeonsplatz.

 

Dopo pranzo potrai continuare il tuo itinerario di un giorno a Monaco di Baviera e raggiungere un’altra delle piazze simbolo della città: Odeonsplatz.

La piazza risale al XIX secolo e deve il suo nome all’antica sala da concerto Odeon.

Nel corso della storia questo luogo fu testimone di tantissimi eventi come il cosiddetto Putsch di Monaco, il tentato colpo di stato da parte di Hitler avvenuto nel 1923 durante la Repubblica di Weimar.

Oggi l’Odeonsplatz è uno dei centri nevralgici della città e qui potrai ammirare alcuni importanti monumenti.

Guardandoti intorno non faticherai a trovare la Feldherrnhalle (la Loggia dei Marescialli) la cui architettura è ispirata alla magnifica Loggia dei Lanzi di Firenze.

Da non perdere è anche la Theatinerkirche, un’imponente chiesa barocca dalla brillante facciata gialla ispirata allo stile italiano. Il consiglio è quello di entrare anche al suo interno perché è davvero molto ricco di decorazioni e opere d’arte.

Sull’Odeonsplatz, inoltre, si affaccia anche il Residenz, l’ex residenza reale dei Wittelsbach e il più grande palazzo urbano di tutta la Germania.

Questo magnifico edificio ha subito numerosi ampliamenti nel corso dei secoli e oggi è caratterizzato da diversi stili architettonici tra cui quello rinascimentale, il Barocco, il Rococò e il Neoclassico.

Visitare il Residenz al suo interno è possibile e il percorso è particolarmente affascinante e interessante.

Tieni conto, però, che per farlo impiegherai almeno tre ore, tre ore e mezza (se non di più!).

Se vorrai entrare, allora, ti consigliamo di non programmare altre tappe per la tua giornata o, addirittura, di spostare la visita al mattino e poi seguire il nostro itinerario dopo pranzo raggiungendo solo le tappe che più ti ispirano e tralasciando le salite ai punti panoramici.

La visita al Residenz ti permetterà di entrare all’interno degli Appartamenti Reali, dell’Antiquarium, della Cappella di Corte e del Teatro Cuvilliés. Inoltre avrai l’opportunità di ammirare il ricchissimo Tesoro del Residenz.

RICORDA: l’ingresso è gratuito con il Munich City Pass, mentre con la Munich Card avrai diritto a uno sconto.

Infine, dall’Odeonsplatz potrai accedere anche all’Hofgarten, un bellissimo parco urbano facente parte del complesso del Residenz che, però, è aperto liberamente al pubblico.

 

8 – Englischer Garten

 

panorama dal Monopteros.

Panorama dell’Englischer Garten dal Monopteros.

 

A questo punto è arrivato il momento di raggiungere l’ultima delle cose da vedere a Monaco di Baviera in un giorno: l’Englischer Garten.

Questo non solo è il parco più grande della città, ma è considerato uno dei parchi urbani più grandi del mondo… pensa che supera addirittura Central Park di New York!

La sua creazione risale al 1789 e il suo nome deriva dallo stile “inglese” utilizzo per il suo abbellimento. Quest’ultimo prevede l’accostamento di elementi naturali paesaggistici a elementi architettonici artificiali in maniera informale e semplice.

Sicuramente non avrai il tempo di visitarlo tutto, ma ti indichiamo alcune tappe da non perdere.

La prima è sicuramente l’Eisbachwelle, un’onda artificiale che durante le belle giornate di sole attrae un sacco di surfisti… sì, diciamo sul serio e non si tratta di uno scherzo!

Da lì, poi, ti invitiamo a raggiungere il Monopteros, un piccolo tempio greco posto su una collina da cui si gode uno spettacolare panorama.

Se il tempo lo permette, per terminare al meglio questa giornata decisamente intensa, goditi una birra presso la Chinesischer Turm. Questa particolare struttura in stile pagoda cinese oggi ospita uno dei Biergarten più famosi di Monaco.

 

Le cose da vedere a Monaco in un giorno: la mappa con l’itinerario

 

Ecco qui una comoda mappa da aprire sullo smartphone con l’itinerario perfetto per visitare Monaco di Baviera in un giorno.

 

 

Apri QUI la mappa con l’itinerario a Monaco di Baviera in 1 giorno.

 

Informazioni utili per visitare Monaco di Baviera in un giorno

 

Prima di concludere questo articolo ci teniamo a lasciarti alcuni veloci consigli che pensiamo possano esserti utili per organizzare al meglio la tua visita a Monaco di Baviera in un giorno.

 

  • SE ARRIVI IN CITTÀ CON UN VOLO, sappi che il modo più comodo per raggiungere il centro dall’aeroporto di Monaco di Baviera è senza ombra di dubbio con i treni delle linee S8 e S1 della S-Bahn.

Il nostro consiglio, a questo proposito, è quello di acquistare la City Tour Card München o la Munich Card. Queste tessere, infatti, permettono di spostarsi senza limiti e gratuitamente sulla rete del trasporto pubblico cittadino fin dal tuo primo momento in città. La tessera, infatti, dà diritto all’accesso gratuito e illimitato ai trasporti pubblici compresi quelli da e verso l’aeroporto.

In alternativa puoi valutare questo comodissimo transfer privato.

QUI puoi leggere la guida completa su come andare dall’aeroporto al centro di Monaco di Baviera.

 

  • SE ARRIVI A MONACO CON IL TRENO, tieni conto che dalla Stazione Centrale potrai prendere i treni della metro (sia quelli della S – Bahn, sia quelli della U – Bahn) per raggiungere Marienplatz in pochissimi minuti.

 

 

  • SE ARRIVI IN AUTO STAI ATTENTO ALLE ZTL E ALLE TARIFFE ORARIE. La cosa migliore da fare è lasciare l’auto in un parcheggio. La città, inoltre, offre diverse soluzione di Park&Ride dove potrai mettere la macchina e poi proseguire verso il centro con i mezzi pubblici. QUI trovi la mappa dei parcheggi P+R.

 

  • IL CENTRO STORICO DI MONACO DI BAVIERA SI GIRA TRANQUILLAMENTE A PIEDI  e l’itinerario che ti abbiamo suggerito prevede circa 4 km di cammino. Insomma, nulla di troppo esagerato.

Se, però, vorrai riposare un po’ i piedi sappi che il trasporto pubblico della città comprende treni metropolitani e regionali, autobus e tram. I biglietti variano a seconda delle zone di viaggio ed esistono anche comodi biglietti giornalieri. QUI puoi verificare le tariffe aggiornate.

Ricordati che con la City Tour Card München o la Munich Card i trasporti sono inclusi.

 

  • IL BUS TURISTICO DI MONACO DI BAVIERA È UN’OTTIMA IDEA se vuoi girare la città in comodità, desideri vedere tutti i luoghi d’interesse principali e hai poco tempo a disposizione.

 

 

Per approfondire l’argomento leggi la nostra GUIDA COMPLETA SU DOVE ALLOGGIARE A MONACO DI BAVIERA!

 

Speriamo che i nostri consigli su cosa vedere a Monaco di Baviera in un giorno possano esserti utili.

Per leggere tanti altri suggerimenti e spunti di viaggio dedicati alla città bavarese, visita la sezione del blog che le abbiamo completamente dedicato: troverai tantissimi altri articoli!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Lasciaci un commento