Berlino in 2 giorni: ecco cosa vedere in un weekend nella capitale tedesca

di Selene Scinicariello

Hai in programma di trascorrere un weekend nella capitale tedesca? Scopri cosa vedere a Berlino in 2 giorni e segui l’itinerario che abbiamo preparato per te: ti guideremo alla scoperta della città e dei suoi luoghi simbolo!

Ti avvertiamo, la città è davvero grande e ricchissima di musei, monumenti, parchi, attività e gemme nascoste che valgono la pena di essere scoperte.

Purtroppo 48 ore non sono sufficienti: visitare Berlino in 2 giorni è un impresa (quasi) impossibile. Se, però, hai gambe allenate e tanta voglia di scoprire una delle città più vivaci e dinamiche d’Europa, allora sicuramente ti divertirai e quelli che trascorrerai nella capitale tedesca saranno solo i primi due giorni di tanti altri… siamo certi che vorrai ritornare!

L’itinerario che abbiamo pensato per te copre 2 giornate intere (dal mattino alla sera). Ciò significa che riuscirai a visitare tutto ciò che ti suggeriremo solamente arrivando il giorno precedente (o al mattino presto della prima giornata) e andando via il giorno successivo (o in tarda serata dell’ultima giornata).

In ogni caso non preoccuparti: se dovessi avere meno tempo a disposizione ti basterà saltare una visita al museo oppure escludere un paio di tappe per riuscire a goderti al massimo la città senza fretta.

In fondo all’articolo, inoltre, ti lasceremo qualche ulteriore spunto su cosa vedere e cosa fare d’altro rispetto all’itinerario consigliato in caso avessi più tempo a disposizione (magari proprio in caso arrivassi nel pomeriggio della giornata precedente!).

Allora, iniziamo a parlare di cosa vedere a Berlino in 2 giorni!

 

Indicazioni e link utili… SE SEI DI FRETTA!

 

Alcuni velocissimi consigli per aiutarti a organizzare il tuo viaggio al meglio se hai poco tempo a disposizione.

 

2 GIORNI A BERLINO IN POCHI CLICK!

 

 

  • Per raggiungere comodamente il centro dall’aeroporto di Berlino-Brandeburgo (BER), PRENOTA UN TRANSFER PRIVATO: se viaggi con tanti bagagli sarà comodissimo e ti eviterà le lunghe file per i taxi.

 

 

  • CERCA UN HOTEL NEL MITTE, a PRENZLAUER BERG o a KREUZBERG per essere comodo alle attrazioni, ai servizi e vicino alle fermate del trasporto pubblico. Con solo due giorni a disposizione è fondamentale soggiornare in pieno centro!

 

  • Noi avevamo alloggiato al Capri by Fraser Berlin e ci eravamo trovati benissimo. La struttura propone monolocali dotati di angolo cottura e offre tutti i comodi servizi di un hotel: dalla colazione alla pulizia giornaliera.

 

 

  • Se hai intenzione di visitare diversi musei e attrazioni durante il tuo soggiorno nella capitale tedesca, ACQUISTA LA BERLIN WELCOME CARD, il pass tutto-in-uno che offre accesso illimitato ai trasporti pubblici della città (zone ABC) e sconti fino al 50% in oltre 200 attrazioni, musei, tour e ristoranti.

 

 

 

 

Curiosa qui sotto per trovare altre attività, visite guidate e ingressi ai musei che possono fare al caso tuo!

 

 

A questo punto iniziamo a vedere l’itinerario nel dettaglio!

 

GIORNO 1 – Itinerario ad anello da Museuminsel a Nikolaiviertel

 

Il primo giorno del tuo weekend a Berlino dovrebbe iniziare da Museuminsel, l’Isola dei Musei, il cuore turistico della città.

Da lì ti sposterai alla scoperta di alcuni dei luoghi simbolo di Berlino per finire poco distante da dove il tour ha avuto inizio, cioè a Nikolaiviertel, uno dei quartieri più romantici della capitale tedesca.

Vediamo l’itinerario nel dettaglio.

 

Mattino

 

Oggi il tuo itinerario inizia dalla Museuminsel, il vero cuore culturale di Berlino.

Questo luogo è una splendida testimonianza dell’amore per l’arte che caratterizza tutta la città.

L’isola su cui oggi hanno sede 5 musei di fama mondiale nel corso della storia è stata oggetto di numerose destinazioni d’uso e solo nel XIX secolo iniziarono i lavori per la costruzione di un primo museo.

Con il tempo l’isola venne sempre più arricchita e ad oggi rappresenta un unico grande complesso museale che nel 1999 è stato inserito nella lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Una volta raggiunta l’isola, la prima cosa che ti suggeriamo di visitare è il Duomo.

 

duomo, da vedere durante un itinerario di 2 giorni a berlino

Duomo.

 

Anche se non fa parte del complesso dei musei, il Berliner Dom merita una visita. Questo imponente edificio di culto, infatti, è uno dei principali punti di riferimento della città e un esempio magnifico di architettura barocca e neorinascimentale.

L’interno è davvero maestoso soprattutto grazie all’imponente cupola riccamente decorata.

Entrando, inoltre, potrai visitare la cripta reale dove si trovano le tombe di numerosi componenti della famiglia reale prussiana Hohenzollern e salire fino in cima alla cupola per ammirare un meraviglioso panorama a 360° su Berlino.

 

SCOPRI I MIGLIORI PUNTI PANORAMICI DA CUI AMMIRARE BERLINO DALL’ALTO!

 

A questo punto potrai proseguire il tuo tour dell’isola e potrai scegliere se entrare all’interno di almeno uno dei cinque musei.

Te li descriviamo velocemente di seguito così che tu possa farti un’idea e decidere se entrare a seconda dei tuoi interessi.

 

  • Altes Museum: progettato dall’architetto Karl Friedrich Schinkel e aperto al pubblico nel 1830, questo fu il primo museo dell’isola. Originariamente concepito per ospitare l’intera collezione reale di opere d’arte, oggi è dedicato all’arte classica dell’antichità greca e romana.

Da vedere assolutamente: i busti di Cesare e Cleopatra del 40 a.C circa e il sarcofago di Medea.

-> Visita il museo senza fare code acquistando il biglietto in anticipo online.

 

  • Neues Museum: riaperto nel 2009 dopo un attento restauro guidato dall’architetto britannico David Chipperfield, il Neues Museum ospita collezioni di antichità egizie, preistoriche e proto-storiche.

Da vedere assolutamente: il busto di Nefertiti, uno dei pezzi più celebri.

-> Acquista QUI i biglietti in anticipo senza costi aggiuntivi.

 

  • Bode-Museum: aperto al pubblico nel 1904, il museo ospita una vasta collezione di sculture, arte bizantina, monete e medaglie e una piccola parte della collezione della Pinacoteca.

Da vedere assolutamente: quattro bellissime opere di Donatello e la Madonna Diotallevi di Raffaello.

-> Acquista i biglietti in anticipo e scopri i capolavori del Bode-Museum senza fare code.

 

  • Pergamonmuseum: questo è uno dei musei più visitati di tutta la Germania ed è famoso per le sue imponenti ricostruzioni di architetture antiche.

Da vedere assolutamente: l’Altare di Pergamo, la Porta di Ishtar di Babilonia e la Porta del Mercato di Mileto.

A causa del suo ampio programma di ristrutturazione, alcune parti del museo potrebbero essere chiuse ed quindi è consigliabile verificare in anticipo l’apertura delle esposizioni.

 

  • Alte Nationalgalerie: inaugurata alla fine dell’Ottocento, l’Alte Nationalgalerie presenta una delle collezioni più ricche per qualità e quantità di opere tra la Rivoluzione francese e la Prima guerra Mondiale.

Da vedere assolutamente: le opere di Caspar David Friedrich, uno dei massimi esponenti del romanticismo tedesco, e i quadri degli impressionisti francesi (tra cui capolavori di Monet, Renoir e Degas).

-> Puoi acquistare i tuoi biglietti online QUI.

 

Per visitare i 5 musei è disponibile un biglietto cumulativo al prezzo (attuale) di 24 Euro: ACQUISTALO SUBITO QUI SENZA COSTI AGGIUNTIVI ED EVITA DI PERDERE TEMPO IN CODA!

Contando che il biglietto per un singolo museo costa 12 Euro (14 Euro quello per Neues Museum), capirai che il risparmio è garantito!

 

 

Ricorda: purtroppo il tempo a disposizione non è molto per cui ti suggeriamo di scegliere un solo museo tra questi per visitarlo con calma. In alternativa potresti pensare di fare un giro veloce in un paio di musei, magari acquistando il biglietto cumulativo e focalizzandoti solamente sulle opere più importanti. Se vorrai visitarne di più o prenderti il tempo per ammirare i capolavori senza fretta dovrai eliminare quasi sicuramente la visita al Duomo e qualche tappa del pomeriggio. Valuta tu stesso.

 

Se preferisci un’esperienza diversa rispetto a questi classici musei, puoi optare per la visita al Museo della DDR che è situato poco distante dall’Isola dei Musei.

Questo è in assoluto uno dei nostri musei preferiti di Berlino perché offre un’esperienza interattiva e divertente che permette di immergersi e approfondire le proprie conoscenze sulla vita quotidiana nella Germania Est comunista.

Ti ritroverai letteralmente catapultato tra le stanze di una casa dell’epoca e potrai curiosare tra l’arredamento domestico e gli oggetti di uso quotidiano. Senza contare che potrai addirittura provare virtualmente alcuni abiti o guidare una Trabant!

 

UN CONSIGLIO PER TE!

Siccome durante i tuoi 2 giorni a Berlino utilizzerai spesso i mezzi pubblici e molto probabilmente visiterai diversi musei, ti suggeriamo di acquistare la Berlin Welcome Card.

Questo è il pass ufficiale della città di Berlino e dà diritto all’accesso illimitato ai trasporti pubblici della città (zone ABC) e sconti fino al 50% in oltre 200 attrazioni, musei, tour e ristoranti.

Non solo semplificherà i tuoi spostamenti, ma ti permetterà di esplorare la capitale tedesca con facilità e convenienza risparmiando tempo e denaro.

Tra le attrazioni scontate ci sono la Torre della TV, il Duomo, il Museo della DDR, il Museo della Stasi, la crociera sulla Sprea e tante, tante altre attività!

Abbiamo scritto una vera e propria guida dedicata alla Berlin Welcome Card e ti suggeriamo di leggerla.

 

Pomeriggio

 

Una volta lasciata l’Isola e terminata la visita a uno dei suoi musei (se hai deciso di farla), ti invitiamo a proseguire con l’itinerario.

Probabilmente sarà ora di pranzo e il nostro suggerimento è quello di gustare un currywurst al volo in uno dei numerosi chioschetti che incontrerai lungo la strada. Se ne trovano tantissimi, non preoccuparti!

 

Leggi anche la nostra guida ai piatti tipici berlinesi!

 

La tappa successiva sarà Checkpoint Charlie, uno dei valichi di frontiera più noti durante la Guerra Fredda che era situato al confine tra il settore sovietico (Est Berlino) e quello americano (Ovest Berlino).

 

checkpoint charlie, imperdibile in un itinerario di 2 giorni a berlino

Chackpoint Charlie.

 

Questo luogo è diventato un vero e proprio simbolo della divisione della città e della tensione tra le superpotenze durante la Guerra Fredda. Di qui passavano solo i diplomatici, i militari stranieri e alcuni turisti e residenti autorizzati.

Il nome “Charlie” deriva dall’alfabeto fonetico NATO e significava “punto di controllo C” in quanto era il terzo checkpoint aperto dagli Alleati a Berlino.

Oggi Checkpoint Charlie è diventato un’attrazione turistica e qui troverai una replica della guardiola originale che è stata collocata dove una volta sorgeva il punto di controllo reale.

Inoltre tutto intorno troverai alcuni pannelli informativi all’aperto che raccontano la storia del sito e delle persone che hanno tentato di fuggire dall’Est all’Ovest.

Dobbiamo ammettere che il gran numero di negozi di souvenir e attività un po’ kitsch stanno facendo perdere il valore simbolico di questo luogo, ma è comunque una tappa che, a nostro parere, merita di essere raggiunta.

Vicino a Checkpoint Charlie, inoltre, si trova il Museo del Muro – Museo Casa Checkpoint Charlie, fondato a Rainer Hildebrandt, attivista per i diritti umani, poco dopo la sua costruzione.

Al suo interno troverai documentata la storia della costruzione del Muro di Berlino, il graduale ampliamento e perfezionamento del sistema di sicurezza dei confini della ex DDR e numerose testimonianze e storie di fuga.

Il museo espone oggetti, fotografie e racconti che permettono uno sguardo approfondito su ciò che furono gli anni successivi alla Seconda Guerra Mondiale.

La visita dura almeno un’oretta per cui ti suggeriamo di entrare solamente se pensi di avere tempo, anche perché nella giornata di domani avrai modo di approfondire l’argomento in un’altra tappa.

L’itinerario continua e la prossima fermata è il Memoriale dell’Olocausto, ufficialmente noto come Memoriale per gli Ebrei Assassinati d’Europa.

Si tratta di un sito di riflessione situato vicino alla Porta di Brandeburgo che è stato stato progettato dall’architetto Peter Eisenman e inaugurato nel 2005.

 

memoriale dell'olocausto, una delle cose da vedere a berlino gratis

Memoriale dell’Olocausto.

 

Il monumento si compone di 2.711 stele di cemento di varie altezze disposte su un’area ondulata di oltre 19.000 metri quadrati tra le quali è possibile camminare.

Ti accorgerai fin da subito di essere pervaso da un senso di confusione e di claustrofobia: proprio questa è la volontà dell’artista che ha deciso di simboleggiare in questo modo ciò che è stato vissuto e provato dalle vittime dell’Olocausto.

Il luogo è davvero molto suggestivo e conduce a una riflessione profonda, difficile e pesante.

Proprio sotto al campo di stele si trova il Centro di Informazione dell’Olocausto, un’esposizione che documenta la persecuzione e l’annientamento degli ebrei europei durante la dittatura nazista.

Attraverso diari personali, fotografie, lettere, oggetti e pannelli esplicativi potrai conoscere ed esplorare le storie individuali di moltissime vittime. Si tratta di una visita decisamente toccante che non lascia affatto indifferenti.

L’ingresso al Centro di Informazione è gratuito e personalmente ti consigliamo di entrare.

 

Scopri alti luoghi della Memoria a Berlino.

 

A questo punto potrai proseguire verso la Porta di Brandeburgo, considerata in tutto e per tutto il simbolo di Berlino.

 

porta di brandeburgo a berlino in inverno

La porta di Brandeburgo.

 

Questa fu costruita tra il 1788 e il 1791 su ordine del re Federico Guglielmo II di Prussia ed era originariamente parte delle mura che circondavano la città.

Durante la Guerra Fredda la Porta divenne un simbolo di divisione perché si trovava a Berlino Est, proprio oltre il confine, in una zona inaccessibile.

Proprio guardando la Porta di Brandeburgo, nel 1987, Ronald Reagan esclamò la famosissima frase: “Signor Gorbačëv apra questa porta! Signor Gorbačëv, abbatta questo muro!”.

Così, a seguito della caduta del Muro nel 1989, la Porta ha assunto un nuovo significato come simbolo di unità e pace e oggi è un punto di ritrovo e il luogo in cui si tengono celebrazioni ed eventi.

Non lontano da qui si trova anche il Reichstag, la sede del parlamento tedesco.

Sapevi che è possibile visitare la sua immensa cupola di vetro progettata da Norman Foster?

Da lassù si gode una splendida vista sulla città ed è il luogo da cui, in questa prima giornata nella capitale tedesca, ti suggeriamo di ammirare il tramonto.

 

cupola del reichstag, da vedere a berlino gratis

Cupola del Reichstag.

 

Ricorda: la visita alla cupola del Reichstag è gratuita. Ti basterà recarti presso lo sportello del Servizio Visitatori che si trova nelle vicinanze del Palazzo del Reichstag e, se ci sono posti liberi, riceverai un biglietto di ingresso nominale per visitare la cupola entro le due ore seguenti. In alternativa potrai chiedere anche un biglietto ad orario fisso per i due giorni successivi.

 

Sera

 

A questo punto, ormai, la giornata è quasi giunta al termine.

Il modo migliore per trascorrere una bellissima serata è quella di goderti una rilassante crociera sulla Sprea.

In questo modo, infatti, potrai riposarti ammirando Berlino da una prospettiva unica e passando accanto a molti dei luoghi che hai visitato durante il giorno.

Secondo noi è un’esperienza imperdibile e abbiamo anche scritto una guida relativa alle migliori crociere a Berlino per parlarti di un’attività che ancora conoscono in pochi.

 

crociera a berlino nei pressi del duomo

 

Infine, per cena, dirigi verso Nikolaiviertel a pochi passi da Museuminsel dove tutto è iniziato questa mattina.

Si tratta del quartiere più antico di Berlino che venne completamente distrutto durante la Seconda Guerra Mondiale e poi ricostruito negli anni Ottanta.

In questo angolo pittoresco e romantico della città troverai diversi ristoranti dove gustare i piatti tradizionali tedeschi in una cornice unica!

 

RIASSUMENDO: LINK UTILI PER IL TUO PRIMO GIORNO A BERLINO!

 

BIGLIETTI

 

TOUR

 

ALTRO

 

GIORNO 2 – Da Alexanderplatz a Kreuzberg

 

Il secondo giorno sarà dedicato principalmente alla scoperta della parte Est di Berlino.

Vediamo tutte le tappe con calma.

 

Mattino

 

Inizia la tua giornata ad Alexanderplatz, una delle piazze storiche di Berlino e senza dubbio una delle più vivaci.

Questa piazza è stata il cuore della Berlino Est durante il periodo della DDR e oggi, grazie alla stazione, ai numerosi negozi, ai ristoranti, agli hotel e alle tante attrazioni, è un punto di incontro per la gente del posto così come per i turisti.

Qui, durante il periodo delle festività, troverai anche uno dei più famosi mercatini di Natale di Berlino.

A pochi passi da questa enorme piazza si erge, altissima, la Torre della TV (Fernsehturm), uno dei simboli più riconoscibili di Berlino.

 

torre della tv, tappa da non perdere di un itinerario a berlino in 2 giorni

Torre della TV.

 

Con i suoi 368 metri di altezza questa è la struttura più alta della Germania e la quarta più alta di tutta Europa.

La Fernsehturm fu costruita nel 1969 dalla Repubblica Democratica Tedesca (DDR).

Oltre al suo compito principale di emittente per diverse stazioni radiofoniche e televisive, è da sempre anche una torre panoramica con un bar e ristorante girevole a 203 metri di altezza che viene visitato da un numero elevatissimo di visitatori l’anno.

Bisogna ammettere, infatti, che il panorama sulla città è magnifico. Pensa che nelle giornate di bel tempo la vista può arrivare fino a 42 km di distanza!

Per visitare la Torre della TV dovrai acquistare un biglietto in anticipo e prenotare la tua fascia oraria. Al suo interno, infatti, è ammesso solo un certo numero di visitatori.

Personalmente ci teniamo a consigliarti un’esperienza davvero unica: acquista il tuo biglietto per la Fernsehturm comprensivo di colazione e inizia la giornata alla grande ammirando il panorama su Berlino! Credici, sarà un ricordo unico e indimenticabile!

Una volta sceso dalla torre, dirigiti verso lo Stasi Museum, situato nell’ex quartier generale della Stasi, la polizia segreta della DDR.

Questo museo è oggi un memoriale e un centro di ricerca che offre un importante sguardo su quello che era il severo sistema di sorveglianza e repressione del regime della Germania Est.

All’interno potrai osservare fotografie, documenti e attrezzature utilizzate nelle tattiche di spionaggio contro i cittadini e i nemici politici.

Inoltre potrai visitare le sale dell’edificio compreso l’ufficio del capo della Stasi Erich Mielke.

 

stasi museum, da visitare durante i tuoi 2 giorni a berlino

Stasi Museum.

 

Si tratta di una visita davvero interessante che ti permetterà di approfondire le tue conoscenze su un pezzo di storia di cui forse non si parla ancora molto.

Per raggiungere il museo da Alexanderplatz potrai prendere il treno della U-Bahn o della S-Bahn per un viaggio di circa 20 minuti.

Terminata la visita sarà sicuramente ora di pranzo e per rimanere in tema ti suggeriamo di prendere di nuovo la S-Bahn o la U-Bahn per raggiungere il ristorante Volkskammer, il cui nome richiama l’assemblea parlamentare della DDR.

Questo locale ti catapulterà indietro nel tempo per offrirti l’esperienza particolarissima di mangiare in un ristorante della Berlino Est.

I mobili dell’epoca della DDR faranno da sfondo mentre i piatti tradizionali della Germania Est saranno i protagonisti: pronto a entrare in una vera e propria macchina del tempo?

Quando ci siamo stati noi il personale è stato piuttosto freddo (quasi maleducato), ma vale davvero la pena entrare anche solo per un piatto perché l’esperienza è difficilmente ripetibile altrove.

 

Pomeriggio

 

Nel pomeriggio, dopo pranzo, ti suggeriamo di continuare la giornata con la visita alla East Side Gallery, il tratto più lungo del Muro di Berlino ancora in piedi e una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto.

Situata sul lato est del fiume Sprea, lunga 1,3 km e decorata con oltre 100 murales, questa è considerata in tutto e per tutto un memoriale internazionale per la libertà.

Gli artisti iniziarono a dipingere il Muro subito dopo la sua caduta e la East Side Gallery venne inaugurata nel 1990 per essere dichiarata monumento storico l’anno successivo.

In un periodo di grande euforia e speranza per il futuro, 118 artisti di 21 Paesi vennero invitati a dipingere su quello che era stato un simbolo di divisione per trasformarlo in un’icona di unità e speranza.

Ciascuna delle opere, a modo suo, riflette i cambiamenti politici e sociali che stavano avvenendo in quel periodo o, semplicemente, celebrano la gioia della libertà ritrovata.

Tra i murales più famosi e fotografati della East Side Gallery ci sono senza dubbio:

 

  • My God, Help Me to Survive This Deadly Love, raffigurante il bacio tra Leonid Brezhnev e Erich Honecker, dipinto da Dmitri Vrubel.

 

murales dell'east gallery gratis a berlino

Il Bacio Socialista.

 

  • Trabant Breaking Through the Wall, un’opera di Birgit Kinder che mostra una macchina Trabant, simbolo della Germania Est, che rompe il muro rappresentando il desiderio di libertà e il movimento verso l’unificazione.

 

Passeggiando, comunque, ti accorgerai di quante magnifiche opere siano state dipinte qui e troverai sicuramente la tua preferita tra tutte.

La East Side Gallery non è solo un’attrazione turistica, ma un monumento alla libertà e un potente ricordo della fiducia verso il futuro e dei sogni delle persone in quel determinato momento storico di grande cambiamento.

Nel corso degli anni la galleria ha dovuto affrontare tante sfide per la sua conservazione a causa degli agenti atmosferici e di alcuni atti di vandalismo. Continuano ancora oggi, però, i tanti sforzi per il restauro, il ripristino delle opere originali e per preservare i murales anche in futuro.

La East Side Gallery rimane un potente simbolo di come l’arte possa trasformare spazi di oppressione in messaggi di speranza e libertà.

Visitarla offre non solo l’opportunità di vedere opere d’arte straordinarie, ma anche di riflettere sulla storia turbolenta di Berlino e sulla resilienza dello spirito umano.

Terminata la visita concediti una pausa al Holzmarkt 25, un vero e proprio quartiere urbano cooperativo e un vivace spazio culturale nato lungo la Sprea per ridare vita a un terreno desolato e abbandonato.

Qui, su oltre oltre 12.000 m², troverai davvero di tutto: panetterie, caffè, bar, ristoranti, enoteche, spazi per concerti, arte e cultura, negozi di artigianato, vere e proprie piccole aziende creative, un asilo nido, uno studio di registrazione, una scuola di musica, uno spazio di coworking, un club techno e un teatro… insomma, davvero di tutto e di più!

Raggiungi, allora, l’Holzmarkt 25 e goditi una birra in uno dei suoi bar mentre ti riposi un po’ dopo una giornata decisamente intensa e impegnativa.

 

teledisko a Holzmarkt 25, una delle cose da fare a berlino gratis

Teledisko all’Holzmarkt 25.

 

Ah, se vuoi vivere un’esperienza che sicuramente non dimenticherai, prova la teledisko, la più piccola discoteca del mondo ospitata (ebbene sì) all’interno di una cabina telefonica!

Sei pronto a ballare da solo o con amici in uno spazio davvero minuscolo? È divertentissimo!

 

Sera

 

A questo punto l’ultimo dei tuoi 2 giorni a Berlino starà quasi per terminare e il nostro invito è quello di raggiungere uno dei quartieri più dinamici della città, Kreuzberg.

Considerato tra gli angoli più cool e alternativi della capitale tedesca, il quartiere è famoso per essere uno dei più multietnici, per l’arte di strada, i bar alla moda, una vivace scena culturale e per una vita notturna senza paragoni.

Di giorno e di notte, qui non ci si annoia affatto!

Personalmente ti suggeriamo di goderti un’ottima cena in uno dei ristoranti della zona e in particolar modo da Max und Moritz, un autentico locale storico tedesco caratterizzato da un ambiente che ricorda l’epoca guglielmina.

Qui potrai assaggiare i veri piatti della tradizione berlinese. Occhio: le porzioni sono enormi!

Se, invece, vuoi provare una cucina diversa, recati da Mercan, un ottimo ristorante turco.

 

mercan, ottimo ristorante dove mangiare nel quartiere di kreuzberg a berlino

Mercan.

 

Il quartiere è famosissimo per il gran numero di immigrati dalla Turchia e non dovrebbe stupirti se qui potrai mangiare davvero delle ottime meze e un agnello più che squisito!

Dopo cena, se avrai ancora le forze, potresti raggiungere l’area di Friedrichshain dove si trovano i migliori locali notturni della città.

 

RIASSUMENDO: LINK UTILI PER IL TUO SECONDO GIORNO A BERLINO!

 

BIGLIETTI

 

TOUR

 

ALTRO

 

Berlino in 2 giorni: la mappa dell’itinerario

 

Ecco la mappa dell’itinerario per visitare Berlino in 2 giorni.

Qui abbiamo inserito le tappe del tour che abbiamo pensato per te, ma anche le possibili alternative che ti abbiamo segnalato. In questo modo, infatti, potrai valutare tu stesso qual è la decisione migliore per te a seconda delle distanze e degli interessi.

La mappa si può anche aprire comodamente sullo smartphone così da poter seguire le indicazioni passo dopo passo.

Speriamo possa esserti utile.

 

 

Apri la mappa per visitare Berlino in 2 giorni sul tuo smartphone!

 

BONUS: altre cose da vedere a Berlino in 2 giorni

 

In caso arrivassi un giorno prima o andassi via un giorno dopo, se sei già stato a Berlino in passato e cerchi qualcosa di nuovo da fare e da vedere o se semplicemente vorresti avere ulteriori alternative per i giorni che trascorrerai in città, ecco qualche altra idea per te!

 

  • Museo Ebraico. Progettato dall’architetto Daniel Libeskind, questo museo offre una potente esperienza immersiva nella storia ebraica tedesca, dalla vita quotidiana alla tragedia dell’Olocausto, attraverso un’architettura evocativa e mostre coinvolgenti. La visita è gratuita, ma ti consigliamo di prenotare in anticipo l’orario d’ingresso.

 

  • Topografia del Terrore. Interessante mostra ospitata all’interno degli edifici che durante il regime nazista ospitavano le sedi della Gestapo, del comando delle SS, del servizio di sicurezza delle SE e la cancelleria del Reich.

 

la topografia del terrore, uno dei musei gratuiti di berlino

La Topografia del Terrore.

 

  • Museo delle Spie: Un museo interattivo che esplora la storia dello spionaggio mondiale dalla scrittura cifrata dell’antico Egitto fino alle moderne tecniche di sorveglianza digitale evidenziando il ruolo cruciale che Berlino ha giocato durante la Guerra Fredda. Oltre scoprire gadget da spia e storie di famosi agenti segreti, potrai partecipare a simulazioni e giochi che metteranno alla prova le tue abilità di spionaggio. A noi ha divertito moltissimo!

 

 

  • Schloss Charlottenburg. Il più grande palazzo storico di Berlino, risalente all’epoca prussiana, è circondato da un bellissimo parco. Grazie ai suoi interni sontuosi offre un affascinante sguardo sulla vita della nobiltà tedesca del passato. ACQUISTA QUI I TUOI BIGLIETTI IN ANTICIPO SENZA SUPPLEMENTI!

 

  • Hackesche Höfe. Un complesso di cortili interconnessi tra loro e caratterizzati dall’architettura art nouveau situato nel quartiere Mitte di Berlino. Qui si trovano negozi, gallerie d’arte, caffè, ristoranti e teatri. Si tratta di un angolo poco conosciuto della città che merita una breve visita se hai del tempo in più a disposizione per scoprire un angolo della capitale tedesca completamente a sé stante!

 

passeggiare per gli Hackescher Hofe, una delle cose da fare gratis a berlino

Hackescher Hofe.

 

  • Tiergarten. Il più grande parco di Berlino, situato nel cuore della città, è perfetto per una passeggiata rilassante, un picnic o semplicemente per godersi la natura.

 

  • Tempelhofer Feld. Dove un tempo sorgeva un aeroporto, ora si trova un enorme parco pubblico dove passeggiare, andare in bicicletta, fare picnic e praticare sport. È bellissimo esempio di riutilizzo urbano che a noi è piaciuto moltissimo e che ti consigliamo assolutamente di visitare.

 

tempelhof, una delle cose da vedere a berlino gratis

Tempelhof.

 

  • Gärten der Welt (Giardini del Mondo). Situato nel quartiere di Marzahn-Hellersdorf, questo grande parco offre giardini tematici che rappresentano diverse parti del mondo, inclusi giardini cinesi, giapponesi, balinesi, coreani e italiani. Un luogo di pace che ti permetterà di fare un vero e proprio viaggio nel viaggio!

 

  • Giro in Trabant: esperienza INDIMENTICABILE! Pronto a guidare in giro per Berlino a bordo di una delle auto della DDR?

 

trabant tour, alternativa divertente da fare durante i tuoi 2 giorni a berlino

Trabant Tour.

 

 

  • Tour della Guerra Fredda: una visita guidata in italiano molto interessante dedicata ai luoghi simbolo della Berlino divisa negli anni successivi alla Seconda Guerra Mondiale.

 

 

Continua a esplorare qui sotto le tante altre opportunità che offre Berlino!

 

 

Altre dritte per visitare Berlino in 2 giorni

 

  • Se ancora non hai prenotato il tuo alloggio, sappi che le zone di MITTE, PRENZLAUER BERG e KREUZBERG sono perfette per cercare un hotel. In questi quartieri, infatti, sarai comodo alle attrazioni, ai servizi e vicino alle fermate del trasporto pubblico.

Avendo solo due giorni a disposizione è davvero importante trovare un hotel centrale.

Tra le strutture da prendere in considerazione ti segnaliamo:

 

-> L’Hotel Adlon Kempinski Berlin, un 5 stelle situato accanto alla Porta di Brandeburgo dotato di camere e suite eleganti, di una bellissima SPA dove rilassarsi a fine giornata e di ben tre ristoranti.

 

-> Il Motel One Berlin-Alexanderplatz, un eccellente hotel situato in posizione centralissima che offre una combinazione di comfort, stile e convenienza decisamente invidiabile. Le camere sono moderne e ben attrezzate e offrono un ottimo rapporto qualità / prezzo.

 

-> Il Capri by Fraser Berlin, la soluzione che abbiamo scelto noi per il nostro soggiorno. Offre monolocali moderni dotati di angolo cottura e, in alcuni casi, lavatrice. Inoltre avrai a disposizione tutti i servizi di un hotel: dalla reception h24, alla pulizia giornaliera della stanza, fino a un’ottima colazione mattutina. Noi ritorneremmo qui!

 

Se queste soluzioni non fanno per te, curiosa tra le offerte di Booking.com per trovare un hotel adatto alle tue esigenze. Si tratta della piattaforma che usiamo sempre anche noi per prenotare i nostri alloggi ed è assolutamente sicura, ha un buon servizio assistenza e spesso prevede formule con cancellazione gratuita.

 



Booking.com

 

Non dimenticarti di leggere la nostra guida completa dedicata a DOVE DORMIRE A BERLINO!

 

  • Se hai intenzione di visitare diversi musei e attrazioni durante il tuo soggiorno nella capitale tedesca, ACQUISTA LA BERLIN WELCOME CARD, il pass turistico ufficiale.

Il pass dà diritto a viaggiare in maniera illimitata sui trasporti pubblici della città (zone ABC) e a sconti fino al 50% in oltre 200 attrazioni, musei, tour e ristoranti.

Credici, ti sarà decisamente molto comoda durante queste due giornate!

 

  • Se è la prima volta che visiti Berlino questo FREE TOUR IN ITALIANO. Si tratta del modo migliore per iniziare a conoscere la città perché ti accompagnerà a conoscerne i luoghi simbolo e i monumenti principali. La visita non ha un prezzo fisso e sarai tu stesso a scegliere quanto lasciare alla tua guida una volta terminata l’esperienza.

 

SCOPRI COSA FARE A BERLINO GRATIS!

 

 

 

Speriamo che i nostri consigli per visitare Berlino in 2 giorni possano esserti utili.

Non dimenticare di tornare a raccontarci la tua esperienza nei commenti una volta rientrato. Siamo davvero curiosi di sapere com’è andata e se la città ti è piaciuta.

Per leggere altri spunti, idee e guide di viaggio, dai un’occhiata alla sezione del blog interamente dedicata alla capitale tedesca: abbiamo scritto diversi articoli di approfondimento che magari possono aiutarti ulteriormente nell’organizzazione del tuo weekend in città.

 

 

 

 

L’articolo che hai appena letto può contenere link affiliati. Questo significa che, senza alcun costo aggiuntivo per te, potrei ricevere una piccola commissione se deciderai di fare acquisti tramite essi. Utilizzare questi link mi aiuta a mantenere il sito aggiornato e a fornirti sempre contenuti di qualità. Grazie di cuore per il supporto!

 

 

 

Crediti Fotografici: Le immagini non contrassegnate dal logo di Viaggi che mangi sono state gentilmente fornite dal partner Depositphotos.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Lasciaci un commento