All’interno di Casa Milà: cosa vedere e perché vale la pena visitare La Pedrera

di Selene Scinicariello

Stai organizzando il tuo soggiorno nella capitale catalana e ti piacerebbe visitare le magnifiche opere di Gaudì a Barcellona? Con questo articolo abbiamo deciso di provare a fare un po’ di chiarezza sul perché valga davvero la pena scegliere di entrare all’interno di Casa Milà.

Credici, visitare La Pedrera è davvero una delle esperienze più interessanti da fare in città!

 

È meglio visitare la Pedrera o Casa Batlló? Leggi il nostro approfondimento!

 

Perché vale la pena entrare all’interno di Casa Milà

 

Casa Milà, conosciuta anche come La Pedrera, è senza ombra di dubbio una delle tappe imperdibili di un viaggio a Barcellona.

L’edificio progettato da Gaudì non è solamente uno dei monumenti più noti di tutta la città, ma è anche l’ultima opera civile a cui si dedicò l’architetto catalano prima di spostare le sue attenzioni interamente sulla Sagrada Familia.

L’edificio, allora, come potrai immaginare è uno dei simboli più importanti dell’intero lavoro di Gaudì!

Per lungo tempo Casa Milà venne critica e derisa non solo dagli abitanti della zona, ma anche dalla stampa e dalla critica.

Pensa che il nome di “Pedrera” (traducibile in italiano letteralmente con “cava di pietra“) gli venne dato proprio per ridicolizzarne la facciata.

Gaudì lavorò su questo edificio con tutto sé stesso, lasciandosi ispirare dalla natura, senza badare a nessuna regola stilistica convenzionale e infischiandosene letteralmente anche dell’opinione degli stessi committenti.

Devi sapere che, durante i lavori, i rapporti con i Milà si incrinarono parecchio e che la famiglia fu addirittura portata in tribunale dallo stesso architetto per un contenzioso sui mancati pagamenti!

L’opera di Gaudì costò così tanto che il proprietario dell’immobile fu costretto a ipotecare l’edificio per poter continuare a pagare l’avanzamento dei lavori… insomma, sarai d’accordo con noi nel credere che di sicuro non era ciò che si aspettava quando chiese all’architetto catalano di occuparsi della costruzione della futura Casa Milà!

Insomma, i motivi per visitare La Pedrera sono davvero tantissimi: di fatto siamo davanti a un’opera incredibile e senza eguali.

Entrando all’interno di Casa Milà, inoltre, scoprirai che la magia del genio di Gaudì è letteralmente tangibile stanza dopo stanza.

Durante il percorso, infatti, avrai anche la possibilità di ammirare la classica distribuzione degli ambienti in un’abitazione borghese degli anni Trenta lasciandoti così affascinare dal mobilio progettato dallo stesso architetto catalano.

Si tratta di un’occasione unica per immaginare e sognare come potrebbe essere vivere in un’edificio del genere… a proposito, sapevi che la Pedrera è l’unica delle case progettate da Gaudì a essere ancora abitata?

Un’ultima cosa: se deciderai di visitare la Pedrera potrai goderti la divertente visita in realtà virtuale e immergerti in un mondo magico e coinvolgente che ti permetterà di entrare ancor più in contatto con quelli che erano i sogni e le visioni di Gaudì.

 

QUI PUOI ACQUISTARE I BIGLIETTI PER LA PEDRERA SUL SITO UFFICIALE!

 

Per approfondire l’argomento, comunque, ti suggeriamo di leggere anche il nostro articolo in cui cerchiamo di aiutarti a capire se è meglio visitare la Pedrera o Casa Batlló.

 

La Pedrera all’interno: cosa vedere

 

Ora che ti abbiamo raccontato perché secondo noi vale la pena entrare a Casa Milà, ti descriveremo in breve cosa vedere durante la tua visita così saprai cosa ti attenderà una volta che avrai varcato l’ingresso di questa spettacolare opera di Gaudì.

 

La facciata e l’atrio

 

facciata de la pedrera, foto offerta da casa mila.

Facciata de La Pedrera.
Foto offerta da Casa Milà.

 

Visitare la Pedrera significa iniziare ammirandone l’imponente facciata da cui prende il nome.

Si tratta di una facciata non strutturale che, quindi, non ha alcun ruolo di muro portante, ma che, al contrario, è principalmente un elemento di decoro.

I 6000 blocchi di pietra che la formano sono tenuti insieme l’uno all’altro grazie a un enorme e solido telaio interno in ferro.

L’effetto finale è quello di una sorta di grande e lunga onda di pietra che ricorda sì il mare, ma anche una vera e propria roccia che ha subito su di sé gli effetti degli eventi atmosferici.

Su di essa spuntano delicatamente alcuni inserti in ferro battuto come le bellissime ringhiere dei balconi che riportano la mente a un mondo vegetale sottomarino fatto di alghe e anemoni.

Il materiale metallico ritorna anche nel grande portone d’ingresso che consente l’accesso all’edificio.

Questa possente porta in ferro e vetro è caratterizzata da particolari forme geometriche irregolari che permettono una sorta di comunicazione visiva e luminosa tra esterno e interno.

Da qui, attraverso le porticine laterali, entravano gli inquilini di Casa Milà a piedi, mentre dal grande varco centrale si poteva accedere direttamente con l’automobile.

 

I cortili interni

 

A questo punto possiamo iniziare a parlare degli interni della Pedrera e lo facciamo partendo dai due cortili intorno ai quali si sviluppa l’intero edificio.

Questi non solo hanno un ruolo chiave nella distribuzione degli spazi, ma sono stati ideati da Gaudì per garantire una corretta illuminazione e areazione a tutte le unità abitative.

Il Patio dei Fiori è di forma circolare e prende il nome dalle eccezionali pitture murali caratterizzate principalmente da motivi floreali. Queste si diramano sul soffitto lungo l’intera scalinata che conduce al piano nobile creando un’atmosfera davvero particolare.

Il Cortile delle Farfalle, invece, ha una forma ovale e prende il nome da una grande farfalla appoggiata sull’architrave che conduce all’esterno dell’edificio e da un altro insetto fantasioso che sembra letteralmente avvolgere la scala che porta agli appartamenti.

Intorno ai due cortili interni tutte le forme sono curvilinee e continuano quel gioco armonico che Gaudì aveva iniziato all’esterno con la facciata.

 

Il vecchio garage

 

Forse potrà apparirti strano, ma gli interni di Casa Milà custodiscono un vero e proprio garage.

L’architetto catalano, infatti, dovette far fronte alla nuova necessità della borghesia di avere uno spazio dove parcheggiare le prime automobili.

Quello della Pedrera fu uno dei primi parcheggi per le macchine di tutta Barcellona (il primo in assoluto all’interno di un edificio residenziale!).

Gli spazi in questione sono quelli del seminterrato che un tempo includevano anche i magazzini e la sala macchina.

Oggi questi sono adibiti ad Auditorium e a Sala Gaudì, due spazi utilizzati principalmente per eventi e conferenze.

Potrai visitare i vecchi garage con i biglietti La Pedrera Premium, La Pedrera Sunrise e La Pedrera Oculta.

 

L’Appartamento dei Vicini

 

interno casa milà. Foto gentilmente offerta da Casa Milà.

Foto gentilmente offerta da Casa Milà.

 

Questo è probabilmente il momento più interessante di tutta la visita all’interno della Pedrera.

Qui, infatti, potrai passeggiare tra le stanze di un vero e proprio appartamento borghese interamente ricostruito così come doveva apparire agli inizi del XX secolo.

I mobili d’epoca, gli arredi e gli elementi decorativi progettati dallo stesso Gaudì rendono questa parte di Casa Milà la più emozionante di tutte: ti sembrerà di fare un vero e proprio salto indietro nel tempo!

Se acquisterai l’esperienza La Pedrera Premium potrai accedere anche negli ambienti della camera da letto e del bagno.

 

Il balcone interno privato

 

Accessibile solo ed esclusivamente acquistando l’esperienza La Pedrera Premium, il balcone interno privato è uno spazio dell’appartamento d’epoca sconosciuto ai più.

Si trova sulla facciata posteriore e permette di affacciarsi sull’isolato interno di Casa Milà così da immergersi ancor di più nell’esperienza magica di entrare nel cuore di un edificio che è un vero e proprio monumento!

 

Il mezzanino

 

Questo spazio è stato a lungo chiuso al pubblico perché nel corso degli anni è stato sede di un convitto, di un istituto e poi di alcuni uffici.

Fino a qualche tempo fa era visitabile con il biglietto La Pedrera Completa e con la particolare esperienza La Pedrera Virtual Experience, ma al momento queste visite sono state fermate e ti suggeriamo di controllare sul sito ufficiale in caso venisse riproposto qualcosa di simile.

 

La soffitta

 

dove un tempo si trovavano le lavanderie e i magazzini, oggi si trova la Mostra Gaudì, un’interessantissima esposizione interamente dedicata alla vita e all’opera dell’architetto catalano.

Anche in questo caso si tratta di uno spazio molto interessante perché caratterizzata da un soffitto composto da 270 archi catenari in mattoni piatti che ricordano lo scheletro di un’enorme balena.

 

Il Tetto dei Guerrieri

 

camini casa milà, copertina del post dedicato a quale scegliere tra casa batlló e casa milà.

 

Il tetto di Casa Milà è più di un semplice tetto!

Gaudì, infatti, lo concepì come uno spazio funzionale ed esteticamente appagante.

I camini e le scale d’uscita, infatti, sono stati tutti ripensati come vere e proprie opere d’arte e sono valsi a questo luogo l’appellativo di “Tetto dei Guerrieri“.

Infatti le imponenti figure, tutte con forme diverse, si stagliano tra i gradoni del tetto quasi a protezione dell’intero edificio creando un percorso magico e fiabesco che lascia in ogni visitatore una suggestione sempre inaspettata, nuova e diversa.

Il momento migliore per godersi il tetto di Casa Milà? Ovviamente la sera quando grazie alla visita notturna potrai assistere a un vero e proprio spettacolo di video mapping che ti lascerà senza parole. Al termine della serata ti verrà offerto anche un bicchiere di Cava e qualche dolcetto!

 

QUI PUOI ACQUISTARE I BIGLIETTI PER LA PEDRERA NIGHT EXPERIENCE!

 

La facciata posteriore

 

facciata posteriore di casa milà visitabile con il ticket la pedrera oculta tra i biglietti per la pedrera. Foto gentilmente offerta da La Pedrera.

Foto gentilmente offerta da La Pedrera.

 

Solo in pochi conoscono l’aspetto della facciata posteriore della Pedrera. Questa, infatti, è visibile solamente dall’interno del caseggiato e potrai ammirarla acquistando il biglietto per l’esperienza di visita La Pedrera Oculta.

La facciata posteriore continua il gioco di forme e linee curve di quella principale, ma a differenza di quest’ultima non è in pietra, ma bensì è realizzata con un intonaco di calce e cemento dal colore bruno rossastro.

 

Qual è la durata della visita a Casa Milà?

 

La durata della visita della Pedrera è decisamente variabile e dipende principalmente dal tipo di biglietto che andrai ad acquistare (ne parleremo nel prossimo paragrafo).

In linea di massima, comunque, impiegherai circa un’ora e mezza, due ore a visitare con calma l’intero edificio.

Il tour La Pedrera Essential, ad esempio, è la visita base in autonomia che include un’audioguida gratuita. In generale non richiede più di un’ora e mezza per concludersi.

 

Informazioni su orari e biglietti per visitare La Pedrera

 

due persone all'interno di casa milà, copertina del post sui biglietti per la pedrera. Foto gentilmente offerta da La Pedrera.

Foto gentilmente offerta da La Pedrera.

 

Gli orari per visitare Casa Milà variano a seconda della stagione.

In linea di massima durante l’inverno La Pedrera è aperta tutti i giorni dalle 9.00 alle 18.30.

Nei mesi estivi, invece, gli orari di apertura sono dalle 9.00 alle 20.30.

Per la Pedrera Night Experience, invece, l’orario è sempre 21.00 – 23.00.

Il consiglio, comunque, è quello di consultare gli orari aggiornati sul sito ufficiale di Casa Milà.

Per quanto riguarda i biglietti, invece, ci sono diverse possibilità tra cui scegliere.

 

  • La Pedrera Essential: il percorso base con audioguida gratuita (anche in italiano!) per visitare Casa Milà.

 

  • La Pedrera Open Date: il biglietto a data aperta per scegliere senza fretta data e ora della visita.

 

  • La Pedrera Sunrise: una bella opportunità per visitare la Pedrera prima di chiunque altro!

 

 

  • La Pedrera Premium: la visita più interessante e completa di tutte. Avrai, infatti, l’opportunità di accedere in aree generalmente chiuse al pubblico.

 

Ti raccomandiamo di ACQUISTARE I BIGLIETTI IN ANTICIPO ONLINE sul sito ufficiale di Casa Milà. Questo, infatti, ti permetterà di risparmiare sul costo del biglietto ed evitare lunghissime code alle casse una volta sul posto.

 

Per approfondire ti suggeriamo di leggere la nostra guida ai biglietti della Pedrera di Barcellona.

 

UNA RACCOMANDAZIONE: non sottovalutare l’idea di acquistare la tessera turistica Go City Explorer Pass. Questa, infatti, consente di scegliere tra 2, 3 o 4 attrazioni della città compresi Casa Milà, Casa Batlló, la Sagrada Familia e Parc Güell.

 

Speriamo che questi nostri consigli e informazioni per visitare l’interno di Casa Milà possano esserti utili durante il tuo viaggio a Barcellona.

Nella sezione del blog che abbiamo dedicato alla capitale catalana trovi tantissimi altri spunti per organizzare il tuo soggiorno in città al meglio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Lasciaci un commento